lunedì 20 febbraio 2017

Bonelli Kids per giovani lettori: ci son tutti, si parte!

Bonelli Kids per giovani lettori: ci son tutti, si parte!

La squadra è al completo. Alfredo Castelli, Tino Adamo, Sergio Masperi, Luca Bertelè e Manuela Neroli faranno del loro meglio per catturare la gioventù italica con questa versione formato ridotto dei classici eroi dell’avventura Bonelli. Ci si affezioneranno anche se magari non leggono le avventure delle controparti adulte? Si vedrà, intanto li troveranno sempre qui, nella pagina Facebook dei Bonelli Kids:

 



from WordPress http://ift.tt/2lyIm9c
Vai su www.afnews.info per altre news!

Makoto Shinkai: Cartoons on the Bay 2017 Torino, anteprima speciale

Makoto Shinkai: Cartoons on the Bay 2017 Torino, anteprima speciale

Lo spazio Facebook di Cartoons on the Bay segnala:
Makoto Shinkai e il suo studio di produzione saranno tra i protagonisti della prossima edizione di Cartoons on the Bay. Così abbiamo deciso di farvi e di farci un regalo: presenteremo in anteprima la versione italiana del suo primo film mai uscito prima nel nostro paese.”

Fonte: o/wordpress/redazione/comunicati-cotb2017/



from WordPress http://ift.tt/2m3hYBN
Vai su www.afnews.info per altre news!

Cartoons on the Bay a Torino! Paese ospite Giappone! Per non perdetelo ecco cosa devi fare

Cartoons on the Bay a Torino! Paese ospite Giappone! Per non perdetelo ecco cosa devi fare

Devi semplicemente accreditarti. Che tu sia un semplice visitatore, uno studente, un professionista dell’animazione, un giornalista… è gratis. Non perderti questa occasione! Dal 6 all’8 aprile 2017.

Compila il modulo per l’accredito:

20 Ans Panini Comics

20 Ans Panini Comics

Si festeggia un ventennale. Lo si fa così, se ti chiami Panini e lo fai in Francia. Chiedi a una ventina di autori importanti di illustrare le copertine di diversi albi di supereroi. Et voilà. Spider-man se lo digerisce Bastien Vivès, Ms. Marvel è per Pénélope Bagieu, gli X-men se li cucca Trondheim… e via così.

Ti richiama alla mente l’operazione fatta coi personaggi Disney poco tempo fa? Niente di strano. Queste cose piacciono sempre un sacco. Che si tratti solo di copertine o di intere storie, fa sempre piacere vedere all’opera grandi autori, a dare la propria interpretazione di personaggi classici. Hai presente Tex Willer?…

 



from WordPress http://ift.tt/2m3fYK3
Vai su www.afnews.info per altre news!

Una statua per Kamala Khan (Ms. Marvel)

Una statua per Kamala Khan (Ms. Marvel)

Kotobukiya ne ha preparata una per la sua serie Marvel Bishoujo, presentata alla New York Toy Fair. In vendita in autunno, pare.



from WordPress http://ift.tt/2lcA321
Vai su www.afnews.info per altre news!

Festival AeroBD: fumetti e aerei

Festival AeroBD: fumetti e aerei

Se ti piacciono gli aerei e i fumetti, AéroBD è il festival per te! Dal 4 al 5 marzo 2017 trovi un sacco di autori, mostre, mercatino, aerei ecc. a Istres, in Provenza. Buon divertimento col fumetto aeronautico! Portati la macchina fotografica…



from WordPress http://ift.tt/2m2DS8w
Vai su www.afnews.info per altre news!

domenica 19 febbraio 2017

Attenzione! Arriva mr. Mxyzptlk!

Attenzione! Arriva mr. Mxyzptlk!

Sì, proprio mr. Mxyzptlk, il famoso, bizzarro, dispettoso e insopportabile personaggio dei fumetti divertenti del Superman d’una volta. Quelloa specie di folletto che puoi far tornare da dove arriva solo facendogli pronunciare il suo nome al contrario. Il divertimento era ogni volta scoprire come avrebbe fatto il povero Superman a ricacciarlo nella sua quinta dimensione. Stavolta tocca a Supergirl sopportarlo…



from WordPress http://ift.tt/2lXZUwj
Vai su www.afnews.info per altre news!

L’adorabile baby Groot

L’adorabile baby Groot

Adorabile quanto letale, a quanto pare…

 



from WordPress http://ift.tt/2lwn5g9
Vai su www.afnews.info per altre news!

Incontri, workshop e laboratori aperti al pubblico alla Scuola Internazionale di Comics di Torino

Incontri, workshop e laboratori aperti al pubblico alla Scuola Internazionale di Comics di Torino

SCUOLA INTERNAZIONALE DI COMICS – SEDE DI TORINO

COMUNICATO STAMPA

Torino 18 Febbraio 2016

Continuano le attività organizzate dalla Scuola Internazionale di Comics di Torino!

Dopo il workshop dedicato allarte dello Stop Motion con gli autori di FRAMED e il laboratorio di Incisione Xilografica di Valentina Biletta, la Scuola Internazionale di Comics di Torino ha il piacere di presentare il programma per i prossimi eventi che si svolgeranno nella sua sede, sita in via Borgone 48 bis/b.

Incontri, workshop e laboratori aperti al pubblico con artisti, professionisti e docenti, un programma che spazia dallarte della Calligrafia allIllustrazione e al Fumetto fino allapprofondimento delle tecniche del disegno e dellinchiostrazione digitale. Un palinsesto che ci accompagnerà fino al 17 Marzo.

Il programma degli eventi:

Il 24 e il 25 Febbraio ricordiamo il laboratorio che lartista internazionale Chen Li terrà sullarte della bella scrittura, la Calligrafia. Una disciplina che insegna a tracciare i segni linguistici in una forma elegante e regolare. Dalla scrittura occidentale a quella orientale, dalla calligrafia come arte al suo utilizzo nel mondo dellillustrazione, della grafica e della comunicazione.

Il prossimo mese si aprirà con il workshop dedicato al fumetto e allinchiostrazione digitale tenuto da Silvano Beltramo e Simone Di Meo che si svolgerà venerdì 3 Marzo. Si tratta di un laboratorio intensivo di 8 ore in cui i partecipanti avranno modo di approfondire le teorie e le tecniche digitali relative al Fumetto.

Lo stesso week end, 3-4-5 Marzo, troverete lo stand di Scuola Internazionale di Comics al Cartoomics di Milano con un calendario ricco di eventi e laboratori. Workshop, performance dal vivo, autori allo stand e limperdibile conferenza tenuta da Francesco Mattina nel pomeriggio di sabato 4 Marzo.

Il 17 Marzo ospite alla sede di Torino Giuseppe Camuncoli, tra i fumettisti italiani più ricercati in America che vanta, tra i suoi lavori, Hellblazer, Intimates, Iron Fist e Spiderman. L’artista sarà alla Scuola Internazionale di Comics per un incontro in cui si parlerà del fumetto nel mercato internazionale. Durante lincontro, Camuncoli farà una portfolio review, analizzando le tecniche e dispensando consigli su come presentare il proprio lavoro.

Gli interessati a partecipare agli eventi proposti dalla Scuola Internazionale di Comics di Torino dovranno confermare la propria partecipazione scrivendo a torino@scuolacomics.it, chiamando il numero 011.334940 o presentandosi in segreteria almeno il giorno prima. Tutti gli eventi sono a numero chiuso e per alcuni è prevista una quota di iscrizione.

About Scuola Internazionale di Comics di Torino: Nasce nel 2007 sotto la guida del direttore Mario Checchia. Dalla sua apertura ad oggi, ha continuato a crescere e a migliorare le proprie proposte didattiche, grazie allinserimento di corsi innovativi e allimpegno e alla professionalità dei propri docenti. La nuova sede della Scuola, inaugurata nell’anno accademico 2014/2015, è situata in Via Borgone 48 bis/B, a Torino.

Scuola internazionale di Comics – Sede di Torino

Via Borgone, 48 bis/B – 10139 Torino Info: torino@scuolacomics.it 



from WordPress http://ift.tt/2kLY50p
Vai su www.afnews.info per altre news!

Graphic Novel: cos’è?! Ah… Fumetto

sabato 18 febbraio 2017

Taku Furukawa, premio alla carriera a Cartoons on the Bay 2017 Torino et al.

Taku Furukawa, premio alla carriera a Cartoons on the Bay 2017 Torino et al.

Ecco un piccolo riepilogo delle ultime dallo spazio Facebook di Cartoons on the Bay 2017.


Siamo felici di poter annunciare il premio alla carriera a Taku Furukawa.
Nato nel 1941, dopo aver lavorato con Yoji Kuri, ha iniziato la sua carriera di animatore indipendente col suo studio di produzione, Takun Manga Box.
Nella sua ormai lunga carriera, ha realizzato oltre 20 film d’animazioni a cominciare da 1966 con Akatombo, libri illustrati per ragazzi così come progetti sperimentali per un pubblico adulto.


Caterina Gonnelli – Linden entra a far parte della giuria internazonale di Cartoons on the bay.
Dal 2012 è la responsabile degli acquisiti e dello sviluppo della produzione di Disney Channel, Disney Junior e Disney XD.


Ne abbiamo parlato più volte nelle ultime settimane e torniamo a farlo ricordando che a Makoto Shinkai Cartoons on the bay dedicherà una retrospettiva. Your name, il suo ultimo film, campione di incassi in Giappone e successo internazionale, ha anche una bella colonna sonora che sarà disponibile in versione inglese da prossimo 10 marzo.
La “your name. deluxe edition / Original Motion Picture Sound Track CD” dei Radwimps, includerà anche le versioni in lingua inglese dei brani presentati nel trailer (il leader del gruppo, Yojiro Noda, ha trascorso parte della sua infanzia negli Stati Uniti).


Koji Yamamura vince Il Pulcinella Special Award a Cartoons on the bay. A lui saranno dedicate una retrospettiva e una masterclass.

Koji Yamamura, nato nel 1964, si è avvicinato al mondo dell’animazione a 13 anni.
Dopo aver studiato pittura alla Tokyo Zokei University, ha iniziato la sua carriera al Mukuo Studio.
Nel 1993 diventa un freelance e nel 2002 firma un contratto da regista per la Acme Filmworks.
Ha realizzato cortometraggi premiati in tutto il mondo ed insegna in diverse università del Giappone.


21° EDIZIONE CARTOONS ON THE BAY – TORINO, 6-8 APRILE 2017

Lunedì 27 febbraio, alle 13, presso la Film Commission Torino Piemonte, Conferenza Stampa di presentazione della 21° edizione del Festival internazionale dell’animazione cross-mediale e della Tv dei ragazzi “Cartoons on the Bay”, promosso da Rai, organizzato da Rai Com e diretto da Roberto Genovesi.

Alla presentazione interverranno:

Sergio Chiamparino, presidente Regione Piemonte
Antonella Parigi, assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte
Antonio Campo Dall’Orto, direttore generale Rai
Gian Paolo Tagliavia, presidente Rai Com
Roberto Genovesi, direttore Cartoons on the Bay
Paolo Tenna, AD FIP Film Investimenti Piemonte


Fonte: o/wordpress/redazione/comunicati-cotb2017/



from WordPress http://ift.tt/2m8MERm
Vai su www.afnews.info per altre news!

Bonelli Kids, avanti così

Bonelli Kids, avanti così

Un dopo l’altro in fila, arrivano le versioni mignon degli eroi dell’avventura targata Bonelli.

Nonostante non mi risulti ci siano state emersioni dal coma di fan bonelliani decennali, qualche polemichetta è apparsa qua e là. Come se non avessimo avuto modo di notare la naturale evoluzione della casa editrice negli ultimi anni. Non è certo lesa maestà, l’esplorazione di sempre (più o meno) nuove vie editoriali. Anzi, essendo esplorazione, è avventura. Può finire bene o male o così così, ma è pur sempre un’avventura.
Se proprio uno dovesse per forza esprimere giudizi (tipo… se uno di lavoro facesse il giudice), si dovrebbe almeno aspettare che i progetti diventino realtà compiuta, no? Nell’attesa un po’ di silenzio non darebbe fastidio a nessuno. E intanto si apprezzino le immagini.

I Bonelli Kids ii trovi tutti nella pagina Facebook ufficiale, naturalmente. Buon divertimento!



from WordPress http://ift.tt/2kK3Yel
Vai su www.afnews.info per altre news!

Basta violenza. Il manifesto della comunicazione non ostile

Basta violenza. Il manifesto della comunicazione non ostile

Chiude oggi a Trieste la due giorni dedicata alle Parole. A quelle ostili, a quelle che feriscono talvolta anche gravemente, a quelle che uccidono. A quelle che, invece, sarebbe il caso di pronunciare. Al silenzio.

L’umanità ha bisogno di nonviolenza. E non solo quella identificata banalmente con il non tirare un pugno a qualcuno. Ma quella vera, quella che può far crescere l’umanità e migliorarla, al posto della violenza, che, al contrario, porta all’estinzione della specie umana. Sostituire la nonviolenza alla violenza può non essere facile, ma va fatto. Va sostituita nel confronto fra le persone, fisico e verbale, nell’agone politico, in qualunque campo della socialità e della comunicazione, fisica e non, tra persone. Solo così possiamo sperare che, un giorno, spariscano anche le guerre, la distruzione. l’assurdo inutile dolore causato dall’odio e dalla paura.

Un passo (quanto piccolo non so) è anche questa due giorni triestina. Ovvio che non basta, scherziamo? Ma intanto, in particolare se scrivi in rete o altrove) puoi aderire al Manifesto della Comunicazione non ostile: click qui. Va da sé che aderire non vuol dire banalmente metterci una firma: vuol dire agire di conseguenza.
Applica il manifesto nel tuo blog, nel tuo spazio su Facebook, Twitter ecc. Nel tuo giornale, nella tua comunicazione interpersonale… Se sei sano di mente, non lo dovresti trovare tanto difficile, in fondo, no? Viceversa ci si può curare.



from WordPress http://ift.tt/2l656N5
Vai su www.afnews.info per altre news!

SCISSIONE ?

SCISSIONE ?


from WordPress http://ift.tt/2m81yaT
Vai su www.afnews.info per altre news!

Scoop! La Puffetta non è più sola!

Scoop! La Puffetta non è più sola!

Nel senso che ora, sull’onda del nuovo film, parte una nuova serie piena zeppa di puffette. Un po’ come le amazzoni di Wonder Woman…
Tutti sanno che in origine ce n’era una sola, creata da Gargamella per seminare scompiglio nel villaggio dei Puffi. Ormai è storia vecchia. Puffetta non è più la sola femmina (peraltro già nei cartoni animati si era usciti dagli schemi rigidi del fumetto), ora, anzi, è in buona compagnia anche nella serie a fumetti. Il primo albo arriva il 24 marzo 2017.



from WordPress http://ift.tt/2m8cSDD
Vai su www.afnews.info per altre news!

Giacomo Pueroni passed away

Giacomo Pueroni passed away

Il fumettista Giacomo Pueroni è morto il 18 febbraio 2017… Era nato a Torino il 6 gennaio 1964. Ricorderai che era stato colpito da una forma aggressiva di SLA l’anno scorso. Leggi di lui nel sito Bonelli che ha dato la notizia, qui di seguito.

Fonte:

Fonte: o/wordpress/?s=%22Giacomo+Pueroni%22



from WordPress http://ift.tt/2lhdMP3
Vai su www.afnews.info per altre news!

Carrettata di originali su Heritage

Carrettata di originali su Heritage

Consueta gran massa di originali dal mercato statunitense, all’asta domenicale per Heritage. Divertiti a scorrere il catalogo online (qui in coda) e, se puoi, comprati quel che ti piace. Se non puoi, scaricati almeno l’immagine che ti regala un po’ di gioia, dai!

Fonte:

venerdì 17 febbraio 2017

BolognaRagazzi Awards: tutti vincitori

BolognaRagazzi Awards: tutti vincitori

BOLOGNA CHILDREN’S BOOK FAIR, 3-6 APRILE 2017
BOLOGNARAGAZZI AWARD: I VINCITORI E LE MENZIONI SPECIALI DELLA 52ESIMA EDIZIONE

1354 libri provenienti da ben 42 Paesi
Spazio all’arte raccontata ai bambini con la Sezione Speciale Libri d’Arte e attenzione al nostro pianeta con il ritorno di Books & Seeds/Libri & Semi

Dal 1966 il BolognaRagazzi Award rappresenta uno dei più ambiti riconoscimenti internazionali per il mondo dell’editoria per ragazzi e gli editori di tutto il mondo: il Premio – che intende riconoscere i libri migliori dal punto di vista del progetto grafico-editoriale – è diventato uno dei più importanti trampolini di lancio internazionali grazie all’attenzione mediatica riservata ai vincitori durante la Bologna Children’s Book Fair, che si terrà quest’anno dal 3 al 6 aprile nei padiglioni di BolognaFiere. Il BolognaRagazzi Award non è solo un riconoscimento a livello editoriale, ma anche una grande opportunità di business sul mercato internazionale dello scambio di copyright.

Anche quest’anno l’adesione da parte degli editori è stata incredibile: 1354 libri provenienti da ben 42 Paesi. Quattro le categorie principali giudicate da una prestigiosa giuria internazionale e specializzata – formata da Marwa Obaid Rashid Al Aqroubi (presidente UAEBBY, UAE), Julia Eccleshare (Children’s Books Editor, The Guardian, Gran Bretagna), Paula Jarrin (libraia specializzata, Spagna), Guido Scarabottolo (illustratore, Italia) e Tomáš Klepoch (illustratore, Slovacchia) – riunita venerdì 10 e sabato 11 febbraio a BolognaFiere: Fiction, Non Fiction, New Horizons e Opera Prima. Ad ogni edizione gli editori propongono per il premio le loro migliori produzioni, garantendo un’eccezionale qualità delle candidature: il BolognaRagazzi Award è un prezioso stimolo per autori, illustratori ed editori a perseguire quell’alta qualità artistica e letteraria che soprattutto i libri per l’infanzia devono avere. In questa edizione del premio emerge sempre più il coraggio degli editori nell’investire sui nuovi talenti esordienti: ricchissima la proposta di Opera Prima a livello internazionale. Ritorna l’attenzione ai sentimenti dei bambini: emozioni, paure, cambiamenti dell’infanzia al centro di moltissimi libri. Anche quest’anno invece si riconferma l’esigenza del racconto dell’attualità: le storie dei bambini rifugiati, dei migranti e delle guerre continuano a essere protagoniste di moltissime proposte in tutto il mondo.

FICTION: VINCITORE
Da sempre i picture-book rappresentano la sezione più ricca del BRAW. Vincitore della sezione Fiction 2017 è “A Child of Books” di Sam Winston e Oliver Jeffers, edito da Walker Books (Gran Bretagna).

FICTION: MENZIONI SPECIALI
Un Jardín” testo di Isidro Ferrer e María José Ferrada, illustrazioni di Isidro Ferrer, edito da A buen paso, Mataró, (Spagna).
“Still Stuck” testo di Shinsuke Yoshinsuke e illustrazioni di Shinsuke Yoshitake , edito da Bronze Publishing (Giappone).
“Jeg Rømmer (I’m Out of Here)” testo e illustrazioni di Mari Kanstad Johnsen, edito da Gyldendal Norsk Forlag (Norvegia).
“Teeth Hunters” testo e illustrazioni di Wonhee Jo, edito da Iyagikot (Corea del Sud).

NON FICTION : VINCITORE
Vincitore della sezione Non Fiction 2017 è “The Wolves of Currumpaw” testo e illustrazioni di William Grill, edito da Flying Eye Books (Gran Bretagna).

NON FICTION : MENZIONI SPECIALI
“Planète Migrants” testo di Sophie Lamoureux, illustrazioni di Amélie Fontaine, edito da Actes Sud (Francia).
“Les Mondes Invisibles des Animaux Microscopiques” testo e illustrazioni di Hélène Rajcak e Damien Laverdunt, edito da Actes Sud (Francia).
“Anatomie” testo di Jean-Claude Druvert, illustrazioni di Hélène Druvert, edito da De La Martinière Jeunesse (Francia).
“Spellbound” testo e illustrazioni di Maree Coote, edito da Melbournestyle Books (Australia).

NEW HORIZONS: VINCITORE
Sezione dedicata a Paesi dalle editorie emergenti, vede vincitore – tra le oltre 80 candidature arrivate quest’anno – il libro “La mujer de la guarda” testo di Sara Bertrand, illustrazioni di Alejandra Acosta, edito da Babel Libros (Colombia).

NEW HORIZONS: MENZIONI SPECIALI
“Cuéntame” testo e illustrazioni di Ana Palmero Cáceres, edito da Ediciones Ekaré (Venezuela).
“El Camino de Marwan” testo di Patricia de Arias, illustrazioni di Laura Borràs, edito da Editorial Amanuta (Cile).

OPERA PRIMA: VINCITORE
Sezione nata per mettere in luce i migliori debutti, di anno in anno si arricchisce di proposte grazie al lavoro delle scuole di illustrazione più note al mondo e all’attenzione degli editori sempre in cerca di nuovi talenti. Vincitore della sezione Opera Prima 2017 è “The Museum of Me” testo e illustrazioni di Emma Lewis – artista selezionata anche per la Mostra Illustratori di questa edizione – edito da Tate Publishing (Gran Bretagna).

OPERA PRIMA: MENZIONI SPECIALI
“Max et Marcel” testo e illustrazioni di Alice Meteignier, edito da Éditions MeMo (Francia).
“Contes au Carré” testo e illustrazioni di Loïc Gaume, edito da Éditions Thierry Magnier (Francia).
“Les Farceurs” testo e illustrazioni di Anne-Hélène Dubray, edito da L’Agrume (Francia).

LA NUOVA CATEGORIA BOOKS & SEEDS: VINCITORE
Il 2015 fu l’anno di Expo Milano e del suo tema “Nutrire il pianeta, Energia per la vita”. Per questa occasione il BolognaRagazzi Award presentò Books & Seeds/Libri & Semi, una speciale sezione del premio che aveva lo scopo di dar risalto ai libri per ragazzi dedicati ai temi dell’esposizione universale, pubblicati in tutto il mondo negli ultimi cinque anni. Oggi a Bologna sta per nascere FICO Eataly World e in collaborazione con questa nuova realtà, Bologna Children’s Book Fair ha deciso di rendere permanente questa categoria del suo storico Premio, con la finalità di dare riconoscimento anno dopo anno all’eccellenza dell’editoria internazionale su questi temi, nonché di far crescere nel tempo una grande biblioteca dedicata ai giovani lettori che da tutto il mondo arriveranno a Bologna per visitare il parco. Le proposte per questa categoria sono state valutate da una giuria speciale di esperti, in collaborazione con la giuria internazionale del BRAW. Il vincitore della categoria Books & Seeds è “Un Grand Jardin” testo di Gilles Clément, illustrazioni di Vincent Gravé, edito da Cambourakis (Francia).

BOLOGNARAGAZZI AWARD SEZIONE SPECIALE LIBRI D’ARTE: VINCITORE
Anche per questa edizione, il Premio dedica la propria categoria speciale all’approfondimento di un tema di particolare attualità: per il 2017 sono stati invitati tutti gli espositori a presentare le opere pubblicate negli ultimi dieci anni sulla scoperta dell’Arte, della sua storia, del suo presente. Una categoria speciale del premio per mettere in risalto l’attenzione e l’impegno che molti editori, in tutto il mondo, ripongono in questo genere di libri. L’arte è universale e l’editoria per ragazzi ha il grande merito di tutelare, preservare, diffondere la conoscenza del patrimonio artistico dell’umanità. Il vincitore di questo speciale Premio, scelto dalla prestigiosa giuria internazionale del BRAW e da una giuria di esperti è “Cloth Lullaby – the woven life of Louise Bourgeois” testo di Amy Novesky, illustrazioni di Isabelle Arsenault, edito da Abrams (USA).

SEZIONE SPECIALE LIBRI D’ARTE: MENZIONI SPECIALI
“Le Lutin des Arts” testo e illustrazioni di Chiara Carrer, edito da Éditions La Joie de Lire, (Svizzera).
“Jak se dělá galerie (How to Make a Gallery)” testo di Ondřej Chrobák, Rotislav Koryčánek e Martin Vaněk, illustrazioni di David Böhm e Jiří Franta, edito da Moravská Galerie (Repubblica Ceca).
“The Gift” testo e illustrazioni di Page Tsou, edito da Taipei Fine Arts Museum (Taiwan).
“Książka Do Zrobienia (This is a book to make)” testo e illustrazioni di Aleksandra Cieślak, edito da Wydawnictwo Dwie Siostry (Polonia).

L’ELENCO DI TUTTI I LIBRI CANDIDATI:
/> LA GIURIA INTERNAZIONALE BRAW:
/> LA GIURIA SPECIALE BOOKS & SEEDS:
/> LA GIURIA SPECIALE LIBRI D’ARTE:


from WordPress http://ift.tt/2lsw1n0
Vai su www.afnews.info per altre news!

I “Magnifici 50 dell’Illustrazione” al Formentini di Milano

I “Magnifici 50 dell’Illustrazione” al Formentini di Milano

Dall’8 febbraio al 1° marzo 2017 a Milano presso il Laboratorio Formentini per l’editoria “Artisti e capolavori dell’illustrazione. 50 Illustrators Exhibitions 1967-2016”

Da Altan a Munari, da Innocenti a Quentin Blake, tutta l’eccellenza dell’illustrazione mondiale attraverso i 50 anni della Mostra Illustratori della Bologna Children’s Book Fair.

I protagonisti della storia dell’illustrazione mondiale dall’ 8 febbraio sono esposti al Laboratorio Formentini per l’editoria. In esclusiva dalla Bologna Children’s Book Fair “Artisti e capolavori dell’illustrazione. 50 Illustrators Exhibitions 1967-2016″, la mostra-libro curata da Paola Vassalli e presentata nel 2016 alla Fiera del Libro per Ragazzi in occasione dei 50 anni della Mostra Illustratori. Da Altan a Munari, da Innocenti a Quentin Blake, da Luzzati a Shaun Tan, una raccolta di tavole dei 50 artisti più significativi sul piano internazionale tra le migliaia che sono stati selezionati in mezzo secolo di storia della Mostra Illustratori.

Dopo la tappa in Polonia, a Wroclav – Capitale Europea della Cultura 2016 – la mostra è arrivata a Milano grazie alla collaborazione tra Mimaster illustrazione – Officine Buena Vista e Bologna Children’s Book Fair, con il supporto del Laboratorio Formentini per l’editoria. Dopo Milano, le prossime tappe previste sono Pechino e Cracovia. L’obiettivo è aumentare la circolazione delle grandi mostre di illustrazione che si tengono alla Fiera di Bologna, favorendone la visibilità anche a un pubblico generalista di lettori e appassionati.

Dal 1967 la Mostra Illustratori ha visto incontrarsi una comunità di artisti, editori e lettori, uniti dalla passione per il libro e la lettura. In questa edizione realizzata per il Cinquantenario, sono stati raccolti 50 artisti da tutto il mondo che oggi sono nella storia dell’illustrazione: un’occasione unica per registrare l’evoluzione e le ultime tendenze dell’albo e del libro illustrato per ragazzi. Ogni autore è presente con il primo libro, o con il libro che ne rappresenta meglio lo stile; opere che spesso hanno ricevuto importanti riconoscimenti internazionali come il Bologna Ragazzi Award, diventando grandi classici che hanno influenzato le giovani generazioni.

Dall’Italia Altan, con la sua Pimpa dal Corriere dei Piccoli del 1975, e Roberto Innocenti, con la Rose Blanche che racconta la Germania sotto il nazismo; insieme a grandi maestri come Bruno Munari con le tavole Nella nebbia di Milano. Nella collettiva anche Iela Mari e Emanuele Luzzati, Beatrice Alemagna, Chiara Carrer, Fabian Negrin, Alessando Sanna e Philip Giordano. Dall’Inghilterra Quentin Blake, l’illustratore di Roald Dahl, e David Mckee; dalla Francia  Yan Nascimbene, storico illustratore di Italo Calvino e  Jean
Claverie,   autore   di  Little Lou; dagli Stati Uniti Eric Carle e David Macaulay; dall’Australia, Shaun Tan, con L’approdo, attualissima storia di migrazione. Solo per citarne alcuni.



from WordPress http://ift.tt/2lfRXiW
Vai su www.afnews.info per altre news!

INTEL-TRUMP

Asterix su Asterix

Gaston Lagaffe: pasticcione molto amato

Gaston Lagaffe: pasticcione molto amato

Beatnik sovversivo, non proprio in linea con la casa editrice Dupuis di quegli anni, forse, ma è entrato nel cuore dei lettori e non ne è più uscito. A suo tempo il personaggio creato da Franquin (e che in fondo gli somigliava quanto basta) fu una star anche in Italia.

Ora, per i 60 anni di Gaston, escono ristampe e nuove edizioni. Ovvio. Compreso il cofanetto in edizione limitata (5.000 copie lo sono, nella francofonia) a 299 euro. E un nuovo albo.



from WordPress http://ift.tt/2kQCaWH
Vai su www.afnews.info per altre news!

Le molte vie di comunicazione di afNews sono per te

@ViewConference 2017: il View Award si fa in quattro!

@ViewConference 2017: il View Award si fa in quattro!

View Award 2017

VIEW Conference – l’appuntamento di richiamo internazionale giunto ormai alla sua 18.ma edizione (Torino, 23-27 ottobre), incentrato sul mondo delle nuove tecnologie legate al mondo dell’immagine digitale e della realtà virtuale, presso cui si radunano ogni anno illustri professionisti e appassionati provenienti da tutto il mondo – ha aperto le iscrizioni al suo tradizionale concorso, il View Award, che da questa edizione si rinnova diventando ancora più grande.

Rivolto a studenti e professionisti, View Award prevede infatti da quest’anno ben quattro diversi contest: VIEW Award, VIEW Social Contest, VIEW Game Award e Italianmix.

Se hai realizzato un cortometraggio innovativo, un video musicale  o una pubblicità con animazioni 2D/3D oppure con effetti speciali visivi, il VIEW AWARD 2017 è pronto ad accoglierti!

LINEE BASE DEL REGOLAMENTO:

  1. Opere accettate esclusivamente se realizzate tra il 1 gennaio 2016 e il 15 settembre 2017.
  2. Durata massima delle opere: 45 minuti.
  3. Sono iscrivibili sia opere individuali che progetti collettivi.
  4. Le opere devono essere accompagnate da screenshot in alta risoluzione del corto e da fotografia, sempre in alta risoluzione, del regista.
  5. Necessaria un’autorizzazione scritta relativa al libero utilizzo del materiale incluso qualora protetto da copyright
  6. Termine ultimo per la presentazione delle opere: 15 Settembre 2017
  7. Previsti riconoscimenti per i vincitori
  8. Il primo premio per la miglior opera sara’ di 2000 Euro.
  9. Le opere vanno inviate esclusivamente tramite pagina festival Festhome: NON spedire copie fisiche del documento.

Maggiori dettagli e bandi completi disponibili sul sito http://ift.tt/1o1zKyO



from WordPress http://ift.tt/2kZq0xo
Vai su www.afnews.info per altre news!

giovedì 16 febbraio 2017

Fabrizio Busticchi passed away

Fabrizio Busticchi passed away

“Mercoledì 15 febbraio, ci ha lasciato Fabrizio Busticchi [63 anni], disegnatore di tante tavole degli eroi bonelliani, a partire dai primi anni Novanta, in gran parte realizzate in coppia con l’inseparabile Luana Paesani”…

Leggi il reso su:



from WordPress http://ift.tt/2kWNa7j
Vai su www.afnews.info per altre news!

L’Animazione italiana sulla Via della Seta: Marco Polo torna a viaggiare?

L’Animazione italiana sulla Via della Seta: Marco Polo torna a viaggiare?

Le avventure sulla Via della Seta del mercante/esploratore Marco Polo, immortalate da Rustichello da Pisa nel resoconto “La descrizione del mondo, ovvero Il Milione” (presumibilmente dettatogli dallo stesso Polo nelle prigioni genovesi alla fine del 1200) sono al cento di un progetto di coproduzione tra Italia e Cina che verrà presentato ufficialmente in aprile al Festival di Pechino.

Cartoon Italia, l’associazione nazionale dei produttori di cartoni animati, si è incontrata con i più importanti studi di animazione cinesi e con i rappresentanti dell’associazione nazionale dei produttori di animazione, e il supporto delle autorità italiane ha permesso di instaurare ulteriori ipotesi di progetto quali un film sul pittore Giuseppe Castiglione, missionario gesuita in Cina, e un lungometraggio intitolato “Anna Yueh e il Panda” con la sceneggiatura di Sauro Tronconi, studioso e ricercatore di e cultura e filosofie asiatiche.

Ulteriori dettagli qui:



from WordPress http://ift.tt/2lWQIV3
Vai su www.afnews.info per altre news!

Collezionando ando ando… è ora!

Collezionando ando ando… è ora!
c.s. ANAFI: L’attesa è finita, Collezionando 2017 – Fumetti e altre avventure di carta è in arrivo; la seconda edizione della kermesse organizzata da Anafi e LC&G con mostra-mercato, mostre, incontri, premi, dediche, expertise e tutto quello che si può desiderare da parte di un amante dei fumetti, aprirà i battenti sabato 18 febbraio alle ore 9 fino alle 19, per proseguire domenica 19 febbraio dalle ore 9 alle 18, al Polo Fiere di Lucca (biglietto unico 5 euro, ingresso omaggio per bambini fino a 12 anni e soci Anafi 2016 – e non è un errore).
Il programma è fittissimo, tuttora in piena espansione e aggiornamento fino all’ultimo, qui sotto lo trovate per sommi capi, e per approfondire usate i link alle varie sezioni del sito http://ift.tt/1SpZjMM.

Collezionando è molto di più che una semplice mostra-mercato del fumetto: è l’occasione migliore per approfondire la propria passione per le nuvolette o per avvicinarvisi per la prima volta, anche attraverso Storia del West (in collaborazione con il Centro Fumetto “Andrea Pazienza”) e sul suo ideatore, il Maestro Gino D’Antonio, sull’imminente conclusione della saga di Rat-Man e sugli splendidi bozzetti e manifesti cinematografici di Enzo Sciotti, cuore pulsante della manifestazione, ma anche sulle mostre organizzate in collaborazione coi nostri espositori e le nostre community di fan: dalle Storie di Zagor extra-Bonelli a cura degli amici di SCLS, ad Agenzia-X presentata da Allagalla e impreziosita dalla presenza di Pino Rinaldi, per arrivare agli originali di Super Tits, la nuova storia prodotta sotto l’egida di Cronaca di Topolinia, presente l’autrice, Elena Mirulla.

Editori e fumetterie sono il cuore pulsante di Collezionando, perché rappresentano la competenza e la passione che si fanno professionalità per coinvolgere e unire i collezionisti, gli appassionati ma anche i curiosi. Ecco perché al Polo Fiere troverete Editoriale Aurea, un nome importante che però è assai difficile incontrare alle mostre di settore, e naturalmente di Sergio Bonelli Editore, la corazzata del fumetto italiano. Ma tanti sono anche i rivenditori specializzati privati che coi loro stand affolleranno le vie del padiglione lucchese.

Cresce di giorno in giorno Enrique Breccia a Mino Milani, da Alfredo Castelli a Aldo Di Gennaro, da Moreno Burattini a Fabio Civitelli, da Claudio Nizzi a Giovanni Ticci e tanti altri… Date anche un’occhiata alle Walk of fame di Lucca.

Programma nel programma, ecco le novità Anafi in occasione di Collezionando: dal volume Portadas, con le copertine di Hugo Pratt pubblicate sulle copertine delle riviste argentine, al catalogo della mostra di Storia del West, al n.101 di Fumetto, accompagnati dalla nuova tessera 2017 firmata da Roberto De Angelis e dagli altri materiali sociali destinati a chi si associa all’Anafi per il 2017, a partire dal volume del compianto Gallieno Ferri,Thunder Jack – L’eroe del Nord. Presente allo stand Anafi anche Andrea Romoli, autore di La notte di Halloween, albo che fa parte della dotazione sociale 2017.

Come arrivare? Semplicissimo. Per chi arriva in treno, da e per la stazione ferroviaria di Lucca sarà attiva una navetta gratuita, mentre chi arriva in auto, uscendo a Lucca Est e seguendo la mappa allegata, potrà arrivare agevolmente al Polo Fiere (Via della Chiesa XXXII, trav. I, 237), dove è predisposto un ampio parcheggio, anch’esso gratuito.

Storia del West… Cinquant’anni! Questa mostra ripercorre i sentieri dell’avventura, un’opera indimenticabile di Gino D’Antonio, da lui coordinata e disegnata assieme a Renzo Calegari, Renato Polese e Sergio Tarquinio, cara a tutti gli appassionati. Se c’è un avvenimento o una ricorrenza importante che a Collezionando doveva essere celebrata, questo è il caso della Storia del West nata 50 anni fa, nel giugno 1967, quando le Edizioni Araldo guidate da un giovane Sergio Bonelli distribuirono nelle edicole di tutta Italia la Collana Rodeo, contenitore all’interno del quale spiccava Storia del West. La testata, divenuta simbolo di una qualità letteraria e grafica raramente eguagliata, per quasi 13 anni ha appassionato migliaia di lettori di tutta Europa, accompagnando molti di questi dall’adolescenza alla maturità, facendo conoscere la storia della frontiera americana sotto un diverso punto di vista, lasciando un segno profondo nella coscienza di ognuno di loro. Collezionando festeggia il cinquantesimo anniversario di quell’esordio proponendo una combinazione dalla forte valenza emozionale: una mostra e un incontro che attraverso l’esposizione di materiale inedito e l’ascolto di importanti testimonianze creeranno un imperdibile momento di condivisione. L’esposizione metterà in mostra tutto il meglio di quello che su carta è stato stampato, albi, copertine, tavole originali, fra i quali spiccano pezzi rari accompagnati da curiosità, aneddoti e i relativi valori collezionistici, più una anteprima dei layout di Gino D’Antonio di recente ritrovamento, qui esposti grazie alla preziosa collaborazione del Centro Fumetto “Andrea Pazienza” di Cremona. L’incontro, previsto per sabato 18 febbraio alle ore 16, coordinato da Michele Ginevra e introdotto da Franco Spiritelli, analizzerà attraverso interventi di giornalisti, critici e autori quanto l’opera di D’Antonio abbia significato per il fumetto italiano, e quanto la Storia del West sia tutt’oggi un capolavoro indimenticabile. L’Anafi (Associazione Nazionale Amici del Fumetto e dell’Illustrazione) ha prodotto per l’occasione un agile catalogo della mostra, in collaborazione con Edizioni If. Un magnifico disegno di D’Antonio è anche stato scelto per il manifesto ufficiale di Collezionando.



from WordPress http://ift.tt/2kNNzqd
Vai su www.afnews.info per altre news!

IPSE DIXIT

Sharon Calahan ospite d’onore al Romics

Le tre isole di Tintin

Le tre isole di Tintin

Tutte le avventure di Tintin disegnate prima e durante la seconda guerra mondiale hanno avuto delle vicissitudini editoriali nel passaggio dalla versione prepubblicata a puntate a quella in volume, ma L’isola nera, settima della serie, è un caso che presenta degli aspetti del tutto particolari e unici.

Leggi e vedi il resto su: Zona BéDé: Le tre isole di Tintin



from WordPress http://ift.tt/2lUM3CH
Vai su www.afnews.info per altre news!

Spirou 4115 si chiama… Gaston!

Spirou 4115 si chiama… Gaston!

Immagina che Topolino (il settimanale) per festeggiare Paperino cambiasse nome in Paperino. Ecco, è quel che ha fatto il settimanale Spirou, cambiando la testata del numero 4115 per festeggiare i 60 anni di Gaston Lagaffe, il simpaticissimo personaggio creato dall’immenso André Franquin. In edicola oggi c’è ancora il numero 4114 con in copertina l’eroina nipponica Yoko Tsuno (con il nuovo episodio). il numero Gaston esce il 22 febbraio 2017.

 



from WordPress http://ift.tt/2lUjFkb
Vai su www.afnews.info per altre news!

Cartoomics festeggia Tex

Cartoomics festeggia Tex

c.s.: Sergio Bonelli Editore partecipa alla nuova edizione di Cartoomics 2017 con un importante calendario di novità, eventi e autori.


CARTOOMICS
24ª edizione

Fiera Milano Rho – Padiglioni 16 e 20

3 – 4 – 5 marzo 2017

30.000 metri quadrati di cinema, mostre, fumetto, incontri, anteprime, videogames, cosplay e tanto divertimento


Manca poco: il prossimo anno, Tex Willer taglierà lo straordinario traguardo dei settant’anni di presenza in edicola. Un evento eccezionale che merita grandi festeggiamenti, a partire dalla prima candelina di Cartoomics 2017 dove verrà presentata, in contemporanea con l’uscita in edicola, Tex Classic; una nuova edizione della serie di Tex, dal N. 1, tutta a colori, nel formato classico bonelli, con albi da 64 pagine.

Il primo numero di questa nuova edizione sarà reperibile allo stand Sergio Bonelli Editore, anche all’interno dell’esclusivo Tex Dynamite in legno contenente inoltre le tre imperdibili variant Tex Classic N. 1: Vintage, Stella d’argento e una terza ispirata alla indimenticabile “Mano Rossa”.

Il prezioso scrigno in legno conterrà una stampa su carta di pregio e in grande formato della prima vignetta di Tex disegnata da Aurelio Galleppini e due edizioni a striscia esclusive: una riproduzione fedele della prima storica uscita di Tex, e “La banda del Campesino“, una breve storia di Gianluigi Bonelli e Aurelio Galleppini risalente ai primi pionieristici anni dell’inossidabile personaggio.

Cartoomics dedica alla ricorrenza il suo manifesto!



from WordPress http://ift.tt/2ksB7jM
Vai su www.afnews.info per altre news!

mercoledì 15 febbraio 2017

SERIOUSLY: The Art of Andrea Serio

Video: La storia del fumetto su Martin Luther King

Video: La storia del fumetto su Martin Luther King

Poco tempo fa ho scritto su afNews di quel fumetto del 1957 dedicato a Martin Luther King e la storia dei fatti di Montgomery. Nel 1956 Alfred Hassler volle farlo e non sapeva che quelle poche pagine a fumetti avrebbero influenzato il corso della Storia. Questo video ne narra la genesi e, forse, risolve i quesiti che ho lasciato in sospeso nel mio articolo precedente.

Probabilmente la nonviolenza è la via maestra per la risoluzione efficace dei problemi sociali. Forse è l’unico modo decente di fare Politica pensando al bene comune. Ma quanto siamo ancora lontani da questa pratica apparentemente fondamentale? Il film The 5 Powers mostra tre (super)eroi della nonviolenza. Il fatto stesso che venga loro attribuito (giustamente) l’appellativo di “eroe” la dice lunga, su quanta strada c’è ancora da fare. Alfred Hassler è uno dei tre.

L’articolo precedente: o/wordpress/2017/01/16/quel-raro-fumetto-su-martin-luther-king-del-1957/



from WordPress http://ift.tt/2lLhSlq
Vai su www.afnews.info per altre news!

Aspettando Be Comics! Inside Graphic Journalism

Aspettando Be Comics! Inside Graphic Journalism
Secondo appuntamento della rassegna “Aspettando BE COMICS!”: 
incontro con la casa editrice padovana BeccoGiallo 
e il suo nuovo progetto Inside Graphic Journalism.

Il conto alla rovescia alla prima edizione è iniziato, ma le settimane precedenti l’inizio di Be Comics! – il Festival internazionale dedicato ai fumetti, games e cultura pop che si terrà a Padova dal 17 al 19 marzo – sono caratterizzate da appuntamenti assolutamente imperdibili: continua “Aspettando Be Comics!”, una serie di incontri a tema fumetto nelle librerie indipendenti padovane. 


Giovedì 16 febbraio, ore 18.30 – Padova 

c/o Libreria-caffetteria Il Mondo che Non Vedo (Via Beato Pellegrino, 37)


La prossima tappa è prevista per giovedì 16 febbraio: alle ore 18.30, presso la nuova libreria-caffetteria Il Mondo Che Non Vedo (via Beato Pellegrino 37 – Padova), i lettori potranno incontrare Guido Ostanel e Federico Zaghis, fondatori della casa editrice padovana BeccoGiallo, che illustreranno le nuove frontiere del giornalismo di realtà dopo i primi 10 anni di attività.
Ma non finisce qui: nell’occasione sarà lanciato ufficialmente Inside Graphic Journalism, il primo progetto didattico italiano dedicato alla diffusione del giornalismo disegnato pensato per chi vuole imparare a scrivere, disegnare e pubblicare storie di realtà.

L’ingresso all’evento è libero.



from WordPress http://ift.tt/2lhx2i1
Vai su www.afnews.info per altre news!

Cartoons on the Bay 2017 Torino: conferenza stampa

Cartoons on the Bay 2017 Torino: conferenza stampa

SAVE THE DATE

Torino, 15 febbraio 2017

21° EDIZIONE “CARTOONS ON THE BAY”

TORINO, 6-8 APRILE 2017

 

Lunedì 27 febbraio presso Film Commission Torino Piemonte,
in via Cagliari 42, alle ore 13

si terrà la

CONFERENZA STAMPA

di presentazione della 21° edizione del festival internazionale dell’animazione cross-mediale e della Tv dei ragazzi “Cartoons on the Bay”, promosso da Rai, organizzato da Rai Com e diretto da Roberto Genovesi.

Alla presentazione interverranno:

Sergio Chiamparino, presidente Regione Piemonte

Antonella Parigi, assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte

Antonio Campo Dall’Orto, direttore generale Rai

Gian Paolo Tagliavia, presidente e AD Rai Com

Roberto Genovesi, direttore Cartoons on the Bay

Paolo Tenna, AD FIP Film Investimenti Piemonte

Gli organi di stampa sono invitati a partecipare.

Fonte: o/wordpress/redazione/comunicati-cotb2017/



from WordPress http://ift.tt/2kwXobd
Vai su www.afnews.info per altre news!

Cavazzano: Topo Maltese è anche un portfolio

Cavazzano: Topo Maltese è anche un portfolio

Praticamente inevitabile, per fortuna. Una storia omaggio a Corto Maltese di Hugo Pratt, in coincidenza anche coi 50 anni di fumetto Disney di Giorgio Cavazzano, non poteva non avere anche un bel portfolio. Lo puoi vedere su Anteprima di Panini Comics. Ci trovi anche il resto, ovviamente, come tutte le prossime uscite targate Disney.



from WordPress http://ift.tt/2lKdzHh
Vai su www.afnews.info per altre news!

Cartoons on the Bay: iscrizioni-submissions PITCH ME! – PULCINELLA AWARDS!

Cartoons on the Bay: iscrizioni-submissions PITCH ME! – PULCINELLA AWARDS!

Animation Awards:
Submit your work to Pulcinella & Pitch Me!

Pulcinella Award: take your chance! 

Submit your work and win a Pulcinella award at the 21st edition of Cartoons on the Bay, the International Cross-Media Animation and Children’s Television Festival that will be held in Turin, Italy  from April 6 to 8, 2017

These are the following categories for the competition:

TV series Preschool

 TV series Kids

 TV series  Teens

TV series  Live Action / Hybrids

 TV series  Pilots

Interactive Media

Short Films

Animated Feature Films

Concorso Pitch Me! Pitch Me Award

Il concorso Pitch me! si rivolge ad autori, sceneggiatori, studi di realizzazione e produttori indipendenti non ancora introdotti nel mercato dei professionisti, di nazionalità italiana.

Hai un progetto di animazione che vorresti realizzare? Partecipa al Concorso Pitch Me!

Avrai la possibilità di esporre il tuo progetto davanti a una Giuria composta da importanti professionisti!

Termine delle iscrizioni: 1 marzo 2017 

Regolamento & Scheda di iscrizione
Contatti:

cartoonsonthebay.pitchme@gmail.com

http://ift.tt/2lgXlSC

Visit our web site http://ift.tt/2lgXlSC under the section submission2017.



from WordPress http://ift.tt/2kwIWjj
Vai su www.afnews.info per altre news!

martedì 14 febbraio 2017

Cartoons on the Bay 2017 Torino: Koji Yamamura Special Award!

Cartoons on the Bay 2017 Torino: Koji Yamamura Special Award!

Koji Yamamura vince Il Pulcinella Special Award a Cartoons on the bay. A lui saranno dedicate una retrospettiva e una masterclass.



from WordPress http://ift.tt/2ldCSRn
Vai su www.afnews.info per altre news!

Quante primizie al Cartoon Movie!

Quante primizie al Cartoon Movie!

Come ogni anno il Cartoon Movie (Bordeaux, 8-10 marzo), vetrina internazionale privilegiata per l’incontro tra produttori e professionisti del mondo dell’animazione, stuzzica l’appetito degli appassionati presentando una strenna di nuovi progetti, annunciati e non, che smentiscono regolarmente la “vulgata popolare” per cui questo linguaggio si rivolgerebbe esclusivamente ad un pubblico infantile.

Ecco quelli che ci hanno colpito di più:

Un poco di Italia, anzitutto, con l’ennesimo bel progetto di Alessandro Rak e Mad Entertainment, in co-produzione con i francesi di Ellipsanime:A Skeleton Story”, detective-story con echi di “Monster & Co.” e dall’inconfondibile “Mad Style”, è tratto da una graphic novel dello stesso Rak e la lavorazione sta procedendo in parallelo con l’altro attesissimo lungometraggio “Gatta Cenerentola“.

“Amundsen e Nobile“, co-produzione franco-norvegese: una vicenda epica quanto grottesca sulla misteriosa morte dell’esploratore Roald Amundsen, la “disfatta” del nostro Umberto Nobile… e su Titina, il primo fox-terrier a trasvolare il Polo Nord. Intrigante, vero? E potenzialmente polemico, pure.

Personalmente, tra i più attesi, non può non esserci l’ultima fatica dell’irlandese Tomm Moore (Secret of Kells, La canzone del mare), ovvero “Wolfwalkers”: favola dark che attinge alle cupe cronache dello sterminio di lupi in Irlanda voluto da Oliver Cromwell per rendere meno “inospitale” l’isola neo-conquistata, riprende il consueto “stile Cartoon Saloon” fumettistico e raffinato promettendo stavolta un intreccio assai più cupo e “adulto” nell’incontro/scontro tra la tribù “che cammina in compagnia dei lupi” e i cacciatori mandati dal “mondo civile”.

Restando sul tema della fusione, spesso conflittuale, tra mondi diversi, non vediamo l’ora di poter ammirare la “Principessa Drago” del duo Anthony RouxJean-Jacques Denism, sia per la suggestione delle prime immagini che per il personaggio principale, ennesima eroina contemporanea di un modo femminile che non si limita più a fare da ombra alle controparti maschili.

Tragico, divertente e ricco di spunti di riflessione si prospetta anche “Icarus” di Carlo Vogele, rivisitazione non banale dell’ormai proverbiale leggenda del Labirinto di Creta e del Minotauro, dell’inventore Dedalo e di suo figlio Icaro, con gli dèi dell’Olimpo descritti come redattori di una rivista scandalistica per divinità le cui notizie nascono dalle disgrazie che affliggono gli umani… solo fantasie, giusto?

Storie (quasi) vere di donne forti, capaci di sopravvivere e trionfare sulle avversità e sui limiti imposti da un mondo declinato “al maschile” se ne trovano parecchie in questa tornata del CM. A cominciare dalla “strong lady” per eccellenza: Martha Jane Cannary, meglio nota alla Storia come “Calamity Jane”, della quale il regista Remy Chayé, dopo il successo del (bellissimo) “Tout en haut du monde”, proverà a raccontare la giovinezza e la genesi del mito.

Meno avventurosa, e meno romanzata, ma forse anche più attuale e “necessaria”, è la storia della “Bella Risvegliata” in fuga con i figli dal marito manipolatore e violento e in lotta con una società che troppo spesso tratta le vittime come colpevoli e si schiera a favore dei violenti. Un film spagnolo, diretto da Manuel H. Martin e prodotto da La Claqueta, che speriamo di vedere presto in sala, anche, e soprattutto, in Italia.

Storie di donne, di amore tragico e distonico, anche nel nuovo lavoro della bravissima animatrice indiana Gitanjali Rao (Printed Rainbow, True Love Story), in cui vicende diverse si intrecciano e si dipanano tramite una rosa che rappresenta il battito pulsante di un unico grande sentimento, di un unico grande cuore: la città di Bombay.

La serenità coniugale, il racconto di una vita di coppia forse monotona ma comunque felice, è alla base dell’atteso “Ethel & Ernest” di Roger Mainwood (Regno Unito/Lussemburgo). Tratto dall’opera omonima del grande scrittore e illustratore Raymond Briggs, è il ritratto dei genitori di quest’ultimo, coppia piccolo-borghese che si trova ad attraversare un’epoca di cambiamenti che non sempre sono capaci, o disposti, a comprendere; inevitabilmente destinati a entrare in conflitto con la nuova generazione, tra cui il proprio figlio, rimarranno nel tempo un modello di resilienza e di unione, di pazienza e di affetto inossidabile e silenzioso, semplici eroi della resistenza quotidiana. Preparate i fazzoletti.

Genitorialità conflittuale, in circostanze sociali più difficili e tragiche, nella nuova fatica del fumettista belga (di origini coreane) Jung Henin (sua la graphic novel autobiografica “Couleur de Peau: Miel“, da cui il docu-fiction con inserti animati Approved for Adoption): proseguendo nella sua ricerca delle proprie radici, Jung si confronta con la discriminazione delle “madri nubili” in Corea, seguendo le disavventure della giovane Joy, la quale proprio dalla visione di “Approved for Adoption” trarrà la forza di rivalutare radicalmente la propria condizione.

Il 2016 è stata una grande annata per Jean-François Laguionie, che con il suo (splendido) lungometraggio “Le stagioni di Louise” ha ottenuto riconoscimenti in serie e il plauso unanime di pubblico e critica (pensate: è uscito anche da noi!); infaticabile artista, sembra avere trovato in Bretagna, ove ormai risiede stabilmente, il contesto ideale in cui esprimere la propria sensibilità immaginifica e poetica, e dunque non vediamo l’ora di ammirare questo nuovo lavoro, intitolato “Le voyage du Prince”,  che – a una prima occhiata – parrebbe ricollegarsi all’universo narrativo già calcato nel “Le chateau des Singes“… speriamo che l’attesa sia breve!

Altro adattamento da opera preesistente è “Kensuke’s Kingdom” di Neil Boyle (storico animatore di innumerevoli successi tra cui “Chi ha incastrato Roger Rabbit”) e Kirk Hendry, che riprendono la vicenda narrata dallo scrittore Michael Morpurgo narrante l’incontro tra un ragazzino vittima di un naufragio e un anziano ex soldato giapponese rifugiatosi su un’isola popolata esclusivamente da scimmie ove ha formato il suo utopico “regno” lontano dalla violenza degli uomini. Una cosa è sicura: a deludere, non sarà l’animazione!

Canaan” di Jan Bultheel di primo acchito potrebbe essere definito una versione “al femminile” del celebre film westen “Un uomo chiamato cavallo”: in questo caso sarà una giovane novizia a ritrovarsi a sperimentare angherie e fascino della civiltà nativa americana ritrovandosi infine a scegliere tra questa, divenuta amata e adottiva, e quella di origine. Qualche riserva sull’impiego del 3D per una vicenda che avremmo volentieri visto con altra tecnica, ma il verdetto, come sempre, lo darà soltanto “il campo”.

Ancora Spagna, e questa volta il riferimento è tra i più illustri: la lavorazione del documentario di Luis BunuelTerra senza pane” (Las Hurdes, 1933) che rimase anche l’unico nella filmografia del sommo cineasta iberico e fu soggetto a una pesante censura governativa a causa del ritratto spietato delle condizioni della popolazione rurale dell’epoca. Tra realismo, memorie d’infanzie, riferimenti a Salvador Dalí e visioni oniriche, un viaggio nella psiche e nell’arte di uno dei più grandi e controversi artisti del cinema mondiale, colto in uno snodo cruciale della sua carriera e della sua intera esistenza. Tanto per confermare come l’animazione possa parlare di tutto, e bene.

Restiamo nella “terra del sole e dei fior” per parlare di un altro trionfatore dell’anno trascorso: Alberto Vazquez, animatore e fumettista che col suo “Psiconautas” aveva infranto non poco le certezze di chi si ostina a identificare uno stile grafico “carino” con delle tematiche altrettanto “zuccherose”. I suoi personaggi zoomorfi, disperati e devastati dalla vita, ritornano anche in questo emblematico “Unicorn Wars” come in un incubo sanguinoso e cupo in cui i tradizionali beniamini del mondo infantile, orsacchiotti di pezza e unicorni, si fronteggiano in una guerra senza fine e dall’esito come sempre segnato. In peggio. Di certo non lo vedremo facilmente dalle nostre parti…

Forse qualche possibilità in più di distribuzione in Italia lo avrà “Tangles” di Leah Nelson: basato sulla pluripremiata graphic novel della canadese Sarah Leavitt, il film narra la difficile “presa di coscienza” di una giovane donna,  omosessuale e attivista, costretta a tornare a casa per assistere l’energica madre resa sempre più “assente” dall’aggravarsi dell’Alzheimer. Purtroppo, una situazione che interessa sempre più famiglie, e dunque di estrema attualità: speriamo che la pensino così anche i distributori.

Di “Zombillenium” (Arthur de Pins e Alexis Ducord) se ne è parlato anche all’ultimo Festival di Annecy: uno dei “work-in-progress” più affollati e acclamati. L’intero campionario dei mostri iconici dell’immaginario pop moderno, debitamente “aggiornati” secondo lo stile “teen” in voga, si ritrovano a lavorare in un luna park assai bizzarro… un po’ “Hotel Transylvania”, un po’ “Teen Wolf”, sembra già pronto per creare un corposo seguito di aficionados. E magari anche una serie tv, che potrebbe risultare il contesto più adatto a sfruttarne le indubbie potenzialità.

Chiudiamo questa piccola rassegna con il nostro personale “coup de coeur” (per aver letto la versione cartacea, e dopo alcuni “assaggi” delle animazioni): “La Grande Volpe Cattiva” di Benjamin Renner, uno dei fumetti più esilaranti dell’ultima stagione,  diventa un cartoon insieme ad altre due opere dello stesso autore, ambientate nel medesimo contesto, una sorta di “fattoria McKenzie” francese in cui convivono cani laconici, maiali saccenti, conigli sprovveduti, galline bellicose e, dulcis in fundo, volpi dallo spiccato istinto materno. Prodotto dalla Folivari del “leggendario” Didier Brunner, forse non avrà la medesima verve, anche dialettica, della graphic novel, ma di certo garantirà un genuino e spassoso divertimento.

L’elenco completo dei progetti presenti al CM qui.

Vive l’Animation!!!



from WordPress http://ift.tt/2ktNTtf
Vai su www.afnews.info per altre news!