giovedì 21 luglio 2016

Star Trek Beyond. QUESTO è Star Trek!

Star Trek Beyond. QUESTO è Star Trek!

La cosa più bella di Star Trek Beyond è quello che sta succedendo al Maniero Digitale mentre scrivo queste righe e che succederà, immagino, in tanti altri posti: finalmente fan entusiasti che discutono con gioia del film di Star Trek che hanno appena visto.Ne citano le battute, ne…

Leggi il resto su: Recensione senza spoiler: Star Trek Beyond. QUESTO è Star Trek | Il Disinformatico



from WordPress http://ift.tt/29Wxb0B
via IFTTT

Linea chiara in formato collezionisti

Linea chiara in formato collezionisti

La “linea chiara” ha ancora molti seguaci, nel fumetto franco belga (e non solo). BDmust me ne segnala un paio, in veste gradita ai collezionisti.

Derniers exemplaires
des Mystères du temps !

Nous avions sorti en 2012 cette série en 4 albums dans un tirage limité à 1000 exemplaires (avec 4 ex-libris signés).
Cette grand aventure, sur le thème très E.P. Jacobsien du voyage dans le temps, est traitée dans le meilleur style ligne claire, spécialité de Eric Heuvel (l’auteur de January Jones).

Les tous derniers exemplaires sont disponibles. C’est l’occasion où jamais de découvrir cette excellente série avant que le tirage ne soit épuisé !


Bientôt 4 nouveaux albums de Franka!

A ce jour BD Must a édité 20 albums de Franka sur les 24 titres réalisés par Henk Kuijpers !
Notre objectif est bien entendu de publier les 24 tomes au complet et nous préparons les 4 prochains albums avec un sixième pack collector de 4 titres qui paraîtra dans quelques mois (Les 2 albums des Dents du Dragon, Victime de la Mode et un titre surprise et totalement inédit !!!)
Ces titres bénéficieront d’une nouvelle mise en couleur et de couvertures inédites !
A suivre… sur bdmust.be !

Et d’ici là l’équipe BD Must vous souhaite un bel été !

PS : au cas improbable où vous n’avez pas encore les 5ème Pack Collector de Franka, c’est disponible en cliquant ici !

Copyright © BD Must 2016


from WordPress http://ift.tt/29VbU9d
via IFTTT

mercoledì 20 luglio 2016

Moana è troppo troppo troppo carina!

Moana è troppo troppo troppo carina!



from WordPress http://ift.tt/29U03IG
via IFTTT

Primo sguardo alla statua in bronzo di CAPTAIN AMERICA

Primo sguardo alla statua in bronzo di CAPTAIN AMERICA

As part of Marvel’s 75th Anniversary of Steve Rogers, Comicave Studios designed the bronze statue you see below, which immortalizes Chris Evans’ MCU Captain America in the Brooklyn neighborhood of Sunset Park.  However, before it arrives in its permanent home, the statue is being unveiled at SDCC before going on a mini-tour of Brooklyn…

Leggi e vedi il resto su: First Look At CAPTAIN AMERICA’s Real-Life 13 Ft Bronze Statue



from WordPress http://ift.tt/2aaMqJ7
via IFTTT

“Sembra sia stato avvistato un PORKémon non autorizzato su Pokémon Go”

“Sembra sia stato avvistato un PORKémon non autorizzato su Pokémon Go”

Comunicato stampa: Breaking News: Sembra sia stato avvistato un PORKémon non autorizzato su Pokémon Go. Il cinghiale Zannablù, dopo aver dissacrato capolavori del cinema con le sue parodie suine, sembra sia riuscito a intrufolarsi anche nella nota App.

Sembra sia stato avvistato in mattinata all’interno dell’app Pokémon Go, un PORKémon goffo e peloso con lunghe zanne cerulee. Potrebbe trattarsi di Zannablù, il cinghiale protagonista di numerosi albi a fumetti pubblicati dalla casa editrice  HYPERLINK “” Dentiblù.

Zannablù è già famoso per aver dissacrato capolavori del cinema internazionale con le sue parodie suine come Kill Pig, Harry Porker, Indiana Porks, Grassassin’s Pig e Star Porks, è ora riuscito ad intrufolarsi all’interno dell’app del momento. Da Pikachu a Charmander, sono in molti i Pokémon che si sono lamentati per la presenza di un chiassoso cinghiale, che non fa altro che mangiare tutto ciò che trova e cerca di invitare chiunque incontri a cena, per assaggiare la sua celebre besciamella.

Dispiaciuti per l’accaduto gli autori della collana Zannablù e fondatori della casa editrice Stefano Bonfanti e Barbara Barbieri: “È sempre stato un cinghiale vivace e curioso, con manie di protagonismo, potrebbe trattarsi di lui. Gli è sempre piaciuto stare sulla cresta dell’onda e al centro dell’attenzione. Ad ogni modo, una delegazione dal porcile centrale è già partita per andarlo ad acciuffare, dovremmo risolvere presto il problema.”.

Ma intanto, fra i suoi fan del cinghiale, c’è chi spera che l’ingresso del cinghiale nella App possa avvenire davvero prima o poi. Forse è un po’ difficile, o almeno nel mondo reale. Ma chissà. Magari in quello dei fumetti.



from WordPress http://ift.tt/2aaLK6r
via IFTTT

Stan Lee svela Nitron, Comic Book Franchise!

Stan Lee svela Nitron, Comic Book Franchise!

On the eve of Comic-Con, iconic creator Stan Lee has unveiled “Nitron” as a new comic-book character franchise aimed at feature films, TV and digital platforms.Lee, the creator of such characters as Spider-Man, the Incredible Hulk, X-Men, the Avengers and Iron Man, is partnering with Keya Morgan and Michael Benaroya on “Nitron,” which revolves around a highly intelligent and advanced species of Nitronians who covertly live on modern day Earth…

Leggi il resto su: Stan Lee Unveils Comic Book Franchise ‘Nitron’ | Variety

Traduzione.



from WordPress http://ift.tt/29O3UFG
via IFTTT

Il Comandante Mark è nato in Francia da genitori italiani?

Il Comandante Mark è nato in Francia da genitori italiani

La serie del popolare personaggio creato dal trio EsseGesse (Giovanni Sinchetto, Dario Guzzon e Pietro Sartoris) fu concepita e realizzata per il mercato francese e fu pubblicata per la prima volta, con il nome di Capt’ain Swing, nel luglio del 1966, nella collana di albi, “petit-format”, da Aventures et Voyages, casa editrice di proprietà della signora Bernadette Ratier…

Leggi, scopri e vedi tutto il resto su: Zona BéDé: Oui, je suis français! Mon nom est Capt’ain Swing

 



from WordPress http://ift.tt/29MTbvZ
via IFTTT

Garry Marshall passe away

Garry Marshall passe away

Garry Marshall Dead: ‘Happy Days’ Creator and Director of ‘Pretty Woman’ Dies at 81

One of the nicest guys in Hollywood, the older brother of Penny Marshall also was behind TV’s ‘The Odd Couple’ and ‘Mork & Mindy.’

Leggi il resto su: Garry Marshall Dead: ‘Happy Days’ Creator and Director of ‘Pretty Woman’ Dies at 81 – Hollywood Reporter



from WordPress http://ift.tt/29MT2bN
via IFTTT

Jodorowsky: il seguito del film “El Topo” a fumetti

Jodorowsky: il seguito del film “El Topo” a fumetti

Près de 46 ans après la sortie salle de “El Topo”, un film-culte loué par John Lennon et Yoko Ono, qui lança le phénomène du cinéma de minuit et qui a inspiré directement une génération de cinéastes comme Quentin Tarantino, Jodorowsky en réalise la suite… en bande dessinée. Voici quelques clés pour mieux en saisir la portée…

 

Leggi il resto su: Jodorowsky réalise la suite de son film “El Topo” en bande (…) – ActuaBD

Traduzione.



from WordPress http://ift.tt/2atrWHn
via IFTTT

“Pitch This!” si fa “in dieci” per il quarantennale del festival di Ottawa

“Pitch This!” si fa “in dieci” per il quarantennale del festival di Ottawa

OTTAWA INTERNATIONAL ANIMATION FESTIVAL WANTS YOU TO PITCH THIS!

Corus and Toon Boom team up with OIAF for 40th Anniversary Pitch THIS! Competition

The Ottawa International Animation Festival (OIAF), North America’s leading animation film festival, is pleased to announce an exciting opportunity for anyone with a great idea for an animated TV series! Corus Entertainment, a long-time OIAF partner, is offering a development deal in addition to Toon Boom animation software to the winner of Pitch THIS! at the event’s industry stream TAC (The Animation Conference), September 21—23, 2016.

“As a long-time supporter of independent production and animation, Corus and its animation division, Nelvana, are thrilled to be able to support a project from its infancy and offer guidance during the development process,” says Scott Dyer, President, Nelvana, a division of Corus.  “Many great shows evolve from pitch sessions and we’re looking forward to a unique and dynamic project that our Corus Kids and Toon Boom teams can assist in nurturing from the get-go.

TAC provides a chance for new-comers and professionals to network and keep up with industry trends while having access to the most creative, original and innovative animation out there. Every year TAC presents Pitch THIS!, a contest where two creators get the chance to pitch their new project to the TAC audience.

In celebration of the 40th anniversary, not only is there a development deal on the line, but the 2016 program has added a mentorship twist as well! This year TEN PITCHES will be selected and the creators paired with a mentor who will help them develop their idea. This is a rare opportunity for folks to work closely with a seasoned industry professional, and receive feedback on their project!

All ten pitches will be presented on Wednesday September 21st during TAC, where each contestant has only ten minutes to impress a small committee of experts. From this group, two lucky candidates will be selected to present their idea at the official Pitch THIS! event on Thursday, September 22 to a panel of broadcasters and the entire audience at TAC, an audience that includes over 300 potential buyers and financiers within the industry.

“The OIAF and Corus Entertainment have had a longstanding relationship of working together to foster the animation industry,” says Azarin Sohrabkhani, Director of Industry Programming for OIAF. “It’s very exciting to be able to work together again during this milestone year to present this amazing opportunity to the animation community.”

Proposals should include:

  • Project synopsis, including log line and character descriptions
  • One episode synopsis
  • Concept art
  • Bios of key creators.
  • Content aimed at children ages 2—11
  • Please note: no more than 2 submissions per production company
  • We are accepting International submissions!

Send your Pitch THIS! proposals to:

presentations@animationfestival.ca

THE DEADLINE FOR PITCH THIS! SUBMISSIONS IS AUGUST 15 2016

ABOUT CORUS

Corus Entertainment Inc. (TSX: CJR.B) is a leading media and content company that creates and delivers high quality brands and content across platforms for audiences around the world. The company’s portfolio of multimedia offerings encompasses 45 specialty television services, 39 radio stations, 15 conventional television stations, a global content business, digital assets, live events, children’s book publishing, animation software, technology and media services. Corus’ roster of premium brands includes Global Television, W Network, OWN: Oprah Winfrey Network Canada, HGTV Canada, Food Network Canada, HISTORY®, Showcase, National Geographic Channel, Q107, CKNW, Fresh Radio, Disney Channel Canada, YTV and Nickelodeon Canada. Visit Corus at www.corusent.com.

ABOUT TOON BOOM ANIMATION

Toon Boom Animation’s award-winning software is the global standard for 2D animation and storyboarding. Toon Boom solutions provide everyone from enthusiasts to professionals with the artistic freedom to create in any style and efficiently publish anywhere. Customers include Bento Box Entertainment, Disney Television Animation, DreamWorks Animation, Fox Television Animation, Mercury Filmworks, Nelvana and The Spa Studios. Toon Boom technology is available in Japanese, Simplified Chinese and Spanish. For more information, visit: toonboom.com.

ABOUT THE OIAF

The Ottawa International Animation Festival (OIAF) is one of the world’s leading animation events providing screenings, exhibits, workshops and entertainment since 1976.  OIAF is an annual five-day event bringing art and industry together in a vibrant hub and attracting more than 28,000 artists, producers, students and animation fans from around the world. This year’s OIAF runs September 21 – 25, 2016. Visit the OIAF website at: http://ift.tt/1lBhw84



from WordPress http://ift.tt/29UNpKM
via IFTTT

L’aereo belga di Tintin ora è un modellino

L’aereo belga di Tintin ora è un modellino

Ricordi l’aereo la cui livrea la Brussels Airlines dipinse con immagini tratte da un’avventura di Tintin (su afNews se n’è parlato più volte, con dovizia di immagini: click qui)? E’ ancora in giro per i cieli del mondo, ma, nel frattempo, per i fan di Tintin, i collezionisti e gli appassionati di aerei, è uscito anche il bel modellino che vedi qui. Costa la sua bella cifretta (295 euro), ma i collezionisti ci fanno sicuramente un pensiero…

En savoir plus
Tirage à 1500 exemplaires.
Livré avec un certificat d’authenticité numéroté.
Commander maintenant

Un avion de Brussels Airlines aux couleurs de Tintin

Durant cinq ans, les clients de la compagnie aérienne belge auront le privilège de s’envoler dans un avion Tintin. En effet, tout le fuselage d’un des Airbus A320 de Brussels Airlines a été peint aux couleurs du célèbre sous-marin Requin du professeur Tournesol. Un visuel surprenant !

Vale la pena (ri)leggere larticolo che apparve su Tintin.com: 

from WordPress http://ift.tt/2atsahT
via
IFTTT

Una bella mostra intermediale e… che succede a Pordenone?

Una bella mostra intermediale e… che succede a Pordenone?

“C’è del marcio a Pordenone?” Non si sa. Di sicuro c’è maretta, tra la politica locale e l’autore, a giudicare da quanto riporta il fumettista Giulio De Vita su Facebook:



from WordPress http://ift.tt/2atfNlC
via IFTTT

martedì 19 luglio 2016

Vogliotti recensisce: Régric, Été indien pour la Mini

Vogliotti recensisce: Régric, Été indien pour la Mini

Régric (Frédéric Legrain) è uno dei grandi continuatori della tradizione grafica della “linea chiara”, discepolo spirituale di Hergé, Jacques Martin, ma soprattutto di Bob De Moor. Già stretto collaboratore di Martin per i tre “Voyages de Lefranc” sulla storia dell’aviazione, è poi passato ad illustrare molti degli ultimi albi di Lefranc (NoëCuba libre) risollevando questa grande serie storica dalla opaca mediocrità in cui era scivolata con gli anni.

Été indien pour la Mini è un’opera a sé (un one-shot), una specie di divertissement per l’autore, che ha voluto fare una storia umoristica in piena atmosfera anni 60, nello stile di Hergé e di Bob De Moor (pensiamo a Barelli in particolare). E ci riesce meravigliosamente bene. Se il disegno è forse più segnatamente De Moor che non Hergé, non mancano tuttavia strizzatine d’occhio a Tintin, soprattutto nei personaggi secondari, come si può vedere nelle due vignette sotto (ultima di p. 19 e penultima di p. 20), dove l’allusione ai Dupondt non passa inosservata.

Ma tutto l’albo è un diffuso omaggio a Hergé, come si evince dal confronto fra la vignetta 1 di p. 30 di con l’ultima vignetta della p. 47 di Régric. Oppure da quello tra la vignetta 4 di p. 22 di con la vignetta conclusiva della storia di Régric.

Quest’albo si distingue per la mancanza di un vero protagonista, un eroe classico, mettendo invece in scena tanti personaggi che interagiscono senza prevalere nettamente, quindi il filo conduttore è forse proprio la Mini del titolo, oltre alla giovane Ana che la guida.

Per questo l’albo è pubblicato da Paquet, editore ginevrino nato nel 1996 che si è subito distinto per aver dato vita a diverse serie tutte basate sull’automobile come protagonista, oltre che sulla nostalgia degli anni 50/60 del secolo scorso.

Sono tutti prodotti di ottima qualità, che vale la pena di procurarsi, proprio come questo eccellente albo di Régric.

Régric, Été indien pour la Mini, Paquet (Collection Calandre) 2011, € 14,00.
Recensione di Guido Vogliotti (19/07/2016)



from WordPress http://ift.tt/2arb1oX
via IFTTT

ErdoMòrt

Ecco come funziona il vero BB-8!

Ecco come funziona il vero BB-8!

Anzi, i (plurale) veri BB-8, perché ce ne sono, ovviamente, diversi.

What you’re seeing in the above gif is the innards of the BB-8 model that flatly disproved fan theories that the beloved droid could only exist as a CGI creation. On a panel with the animatronics experts behind The Force Awakens, we learned that there is in fact a small army of BB-8s, all purpose-built for different applications, and the remarkable engineering in the gif above was strictly for Hollywood’s red carpet.The designers have been tight-lipped about how it functioned. The solution…

Leggi e vedi tutto il resto su: We Finally Know How the Real BB-8 Model Works

 

 



from WordPress http://ift.tt/2a64TU1
via IFTTT

Genova “visionaria”: la Superba nei disegni di grandi architetti che la sognarono

Genova “visionaria”: la Superba nei disegni di grandi architetti che la sognarono

23 luglio_11 settembre 2016
Palazzo Ducale – Munizioniere
Inaugurazione 22 luglio, ore 18
Orario:
da martedì a venerdì 15/19, sabato e domenica 11/19,chiuso il lunedì,
ingresso libero

Genova è città asimmetrica, ma con un equilibrio di forze e di pesi che la rendono armonica.

Un esempio: “HOTEL DIURNO” – Genova, Italia
Renzo Picasso, 1908
Un progetto “illustrato” per una spa multiservizi sotto Piazza De Ferrari – trovate altro di questo geniale inventore/utopista qui:

Da questa immagine prende spunto l’idea della mostra che riunisce progetti che si sono avvicendati nel tempo, seguendo percorsi e formulando ipotesi differenti, talvolta addirittura opposte. Una riflessione sulle possibilità che il progetto e il disegno di Architettura prefigurano per quello spazio della vita collettiva che è la città.
A cura di Luca Sturolo e Alba Guerrera



from WordPress http://ift.tt/29RlAj7
via IFTTT

BETTY BOOP RITORNA, CON BIMBO E KOKO

BETTY BOOP RITORNA, CON BIMBO E KOKO

Cosa ne sarà della nuova versione a fumetti, di taglio post-underground ma non troppo, che si sta confezionando da parte di bei tipi della Dynamite Entertainment?Naturalmente, auguriamo il meglio al revival della danzerina dalla grossa testa, non particolarmente ben servita quando un paio di decenni fa (e passa) tentarono di rivitalizzarla gli Walker Brothers, abbinandola al gatto Felix, in una striscia di ambiente hollywoodiano dallo scarso successo.Betty Boop (scoperta tanti anni fa grazie al libro di Enrico Gianeri pubblicato dalla Omnia nel 1960, dove si tracciavano le tappe più importanti del “cartone animato”) fa parte…

Leggi e vedi tutto il resto su: BETTY BOOP RITORNA, CON BIMBO E KOKO | Cartoonist globale



from WordPress http://ift.tt/29RVuQs
via IFTTT

Ora tocca a Hillary Clinton diventare un fumetto!

Ora tocca a Hillary Clinton diventare un fumetto!

The 2016 US Presidential election has certainly been one of the weirdest campaigns in a very long time. So why not make it just that little bit weirder? That’s Valiant’s plan, with the announcement that presumptive democratic nominee Hillary Clinton is teaming up with high-flying superhero Zephyr for a special issue.

Leggi il resto su: Hillary Clinton Is Heading to the Valiant Comic Universe



from WordPress http://ift.tt/29RVLD0
via IFTTT

Restare “umani” nonostante la guerra: ce lo insegnano i disegni dei bambini di Gaza

Restare “umani” nonostante la guerra: ce lo insegnano i disegni dei bambini di Gaza

RESTIAMO UMANI. La voce disegnata dei bambini e la guerra

I disegni di questa piccola palpitante mostra sono stati realizzati nel 2014 da bimbe e bimbi palestinesi che vivono nella striscia di Gaza, di età compresa tra i 4 e i 10 anni. Si tratta di parte di un progetto di raccolta di disegni che l’Università degli Studi dell’Aquila ha organizzato coinvolgendo anche bambini aquilani compresi tra i 6 e i  10 anni a cui è stato chiesto di immaginare la guerra e rappresentarla.

Qui in PInAC, con la preziosa collaborazione di Gabriella Grasso di Parallelo Palestina, ci concentreremo e potremo riflettere in modo particolare sul lavoro dei piccoli gazawi che dispiegano con la voce dei segni e dei colori un loro personale modo di raccontare l’esperienza diretta della guerra.

I disegni delle bambine e dei bambini di Gaza raccontano la realtà del conflitto e compongono quadri drammatici e vitali che denunciano le ingiustizie e le violenze, traumi non solo individuali ma anche collettivi.

“Sono disegni che reclamano il rispetto dei diritti umani – affermano i promotori – raccontano desideri ed aspettative future che per ora possono solo immaginare, come il desiderio di avere una casa, una quotidianità e una società più giusta”.

In mostra sono presenti 8 pannelli e 29 stampe digitali dei disegni, i cui originali non sono mai usciti da Gaza. L’identità dei piccoli autori non è rintracciabile.

Dal 19 luglio al 18 settembre 2016 (chiuso dal 2 al 23 agosto)

Orari: di mattino, da martedì a domenica 9.30-12; di pomeriggio, sabato e domenica 15-18

Ingresso libero

Info: tel. 030-2792086 email pinacotecacomune.rezzato.bs.it



from WordPress http://ift.tt/2aq2sun
via IFTTT

Matt Reeves e Gary Whitta adattano Mouse Guard per il cinema?

Matt Reeves e Gary Whitta adattano Mouse Guard per il cinema?

The Boom! graphic novel series featuring mice will get the ‘Jungle Book’ treatment as a CG live-action.Matt Reeves and Gary Whitta are teaming up to adapt the Eisner-winning graphic novel series Mouse Guard.Fox has optioned the best-selling work by David Petersen that will be penned by Whitta, the screenwriter of Rogue One: A Star Wars Story…

Leggi il resto su: Matt Reeves, Gary Whitta to Adapt ‘Mouse Guard’ for Film (Exclusive) – Hollywood Reporter

Traduzione.



from WordPress http://ift.tt/29RTIi9
via IFTTT

Corsi di fumetto per bambini e adolescenti, targati Anonima Fumetti

Corsi di fumetto per bambini e adolescenti, targati Anonima Fumetti

Per la prima volta, l’Anonima Fumetti ha deciso di organizzare dei corsi dedicati ai più giovani a Torino. Ogni bambino o adolescente ha dentro di sé il sogno di un fumetto che vorrebbe realizzare. Ma per farlo c’è bisogno di un minimo di tecnica sia per organizzare le proprie idee che per trasferirle nella carta.

L’ANONIMA FUMETTI ORGANIZZA CORSI DI FUMETTO
PER BAMBINI ED ADOLESCENTI

NELLA SEDE DI CH4 SPORTING CLUB
IN VIA TROFARELLO, 10-TORINO

In collaborazione con il Circolo Sportivo CH4, i professionisti dell’Anonima Fumetti, terranno 12 lezioni, una volta alla settimana da ottobre a dicembre, ogni mercoledì, dalle 17,15 alle 18,45.

Il Corso 1 è dedicato ai bambini, il Corso 2 agli adolescenti.

Corso 1

Incentrato maggiormente sul disegno, la figura umana, le varie parti del corpo, le pose, la recitazione (anche solo le espressioni facciali). Verso la fine concentrarsi sulla realizzazione di una breve storia a fumetti molto semplice (no ambienti, ad esempio).

1) Disegno di un personaggio: figura intera

2) Costruzione del volto

3) Il busto, gli arti, costruzione della mano, ecc. (pt.1)

4) Il busto, gli arti, costruzione della mano, ecc. (pt.2)

5) Creazione di un personaggio: buono

6) Costruzione di un antagonista

7) Le espressioni facciali dei personaggi: buono

8) Le espressioni facciali dei personaggi: cattivo

9) Le pose e la recitazione dei personaggi

10) Testi e onomatopee

11) Breve storia a fumetti con i due personaggi (pt.1)

12) Breve storia a fumetti con i due personaggi (pt.2)

Corso 2

Disegno, figura umana, recitazione, pose ed espressioni dei personaggi, un po’ di ambientazione e regia. Trattare la narrazione e la costruzione della tavola, vedere elementi come bozzetti e storyboard. Realizzazione di una breve storia a fumetti.

1) Disegno di un personaggio: figura intera

2) Costruzione del volto

3) Il busto, gli arti, costruzione della mano, ecc.

4) Creazione di personaggi

5) Le espressioni facciali dei personaggi

6) Le pose e la recitazione dei personaggi

7) Testi e onomatopee

8) Regia

9) Prospettiva e costruzione di un ambiente

10) Seguire una sceneggiatura: storyboard e bozzetti della storia

11) Realizzazione di una storia a fumetti (pt.1)

12) Realizzazione di una storia a fumetti (pt.2)

Per le iscrizioni telefonate subito al 011 / 678366 o scrivete a: info@ch4sportingclub.it ed approfitterete degli sconti per le iscrizioni anticipate.



from WordPress http://ift.tt/29QOea8
via IFTTT

USA: una procedura giuridica semplificata per difendere il diritto dell’autore

Joe Shuster

Joe Shuster

10 July 1914, Canada – 30 July 1992, USA. Joe Shuster was born in Toronto, Canada, as the son of a Jewish Dutch father and an Ukrainian mother. He met Jerry Siegel when his family moved from Canada to Ohio in 1923. As teenagers, they published science fiction fan magazines, and this was how they came in contact with ‘Gladiator’, the novel by Philip Wylie. This novel proved to be the biggest influence on their conception of Superman in 1933. Surprising as it may seem now,

Leggi il resto su: Joe Shuster | Lambiek Comiclopedia



from WordPress http://ift.tt/2a5vSis
via IFTTT

Fumetto: Il destino è fatto a pera

Fumetto: Il destino è fatto a pera

Tratto dal nº 32 del 6 agosto 1978 del Giornalino…

Leggi la storia su: Corrierino e Giornalino: Il destino è fatto a pera



from WordPress http://ift.tt/2a7cogk
via IFTTT

Animavì: i vincitori della prima edizione

Come immagini la “tua” MILA? Disegnala e partecipa al nuovo “Fan Art Contest”!

Fumettotubers alla riscossa!

Fumettotubers alla riscossa!

Ha raccolto lo stimolo lanciato da afNews nell’articolo del 14 luglio scorso (click qui), la vlogger/youtuber Lara Marziale che qui ringrazio, e ha scritto per evidenziare la presenza in Italia, oggi, di alcuni suoi colleghi che fanno informazione e critica attraverso la piattaforma You Tube parlando di fumetto.
Ecco per te la sua lista di luoghi da visitare (e da confrontare con l’esempio francese, anche in quel caso uno fra i tanti), alla ricerca di prodotti web di qualità. Le “recensioni” dei singoli spazi sono della stessa Lara (e l’ultimo, che ho aggiunto, è proprio il suo):

  • 88Ferro, fa un uso minimo del montaggio, ma compensa con analisi puntuali ed evocative di ogni volume di cui decida di parlare
    «
    Prev
    1
    /
    19
    Next
    »
  • Aerisrome, ogni suo video è la dimostrazione di quanto i fumetti possano avere un’ eco nella vita di tutti i giorni
    «
    Prev
    1
    /
    70
    Next
    »
  • Altroquando, un uomo coraggioso che ha saputo far suo un media insidioso. Il suo montaggio è inconfondibile.
    «
    Prev
    1
    /
    41
    Next
    »
  • Andrea Pennywise, in genere parla di letteratura non-a-fumetti e questo si vede e si sente, anche quando decida di parlare dell’ultimo fumetto letto
    «
    Prev
    1
    /
    44
    Next
    »
  • KforKaos, un vero appassionato della produzione Disney che riesce a gestire un canale praticamente monotematico sull’argomento
    «
    Prev
    1
    /
    25
    Next
    »
  • Kirio1984, ama parlare del fumetto del sol levante o, più in generale, del lato bizzarro e allucinato della nona arte
    «
    Prev
    1
    /
    146
    Next
    »
  • Tales of Sam, un occhio di riguardo al fumetto supereroistico americano che non disdegna un uso attento del montaggio
    «
    Prev
    1
    /
    36
    Next
    »
  • Tochio – for nerd people, uno dei pochi che tenti di parlare anche di quel dedalo intricatissimo che sono le uscite in edicola
    «
    Prev
    1
    /
    8
    Next
    »
  • Castelli di carta, come altri in questo elenco, condivide la passione per il fumetto passando per le moderne piattaforme di divulgazione
    «
    Prev
    1
    /
    6
    Next
    »

Lara così presenta i suoi colleghi italiani “… Esistono persone che pubblicano video ben fatti, senza essere affettati né sterili, su questa piattaforma e, seppure a diversi livelli di competenza tecnica, credo che alcuni di loro possano essere considerati degli ottimi tentativi di divulgazione del media-fumetto…”

Nel suo gentile, lungo e interessante messaggio, Lara segnala incidentalmente anche un paio di questioni che possono condizionare il lavoro dei fumettotuber italici: “… Suppongo esistano altri nomi da poter aggiungere a questo elenco, sia tra quelli che conosco già sia tra quelli che non conosco ancora, Ma credo che oltre le pessime inquadrature e l’indecisione causata dal timore di ledere il diritto d’autore o di annoiare i propri spettatori, tra questi video vi siano già dei contenuti che mi sento di condividere e supportare come posso…”

Va da sé che in primis (come sempre e per qualunque cosa) dovrebbe esserci la qualità dei contenuti. Ma qui il giudizio, in fondo, sta agli spettatori: gli esperti ne vorranno molta, i curiosi si accontenteranno dell’eventuale divertimento che ricavano dalla visione del video e tanti saluti. In un certo senso, in fondo, ognuno trova quel che cerca.
Dal punto di vista “tecnico”, è chiaro che non tutti possiedono capacità e possibilità tali da consentire una realizzazione “professionale” (torno a far notare che l’esempio francese dell’altro articolo, vedeva all’opera ben quattro persone), anche se questi sono aspetti che spesso possono essere superati man mano che procede l’esperienza, con la volontà di imparare e migliorare (sempre che si abbia anche tempo, denaro e intrinseche capacità adeguate alla bisogna).
La questione del diritto di autore, invece, è delicata. Può spaventare molti, si sa. Ma una consulenza legale può risolvere facilmente ogni dubbio. Se si fa seriamente del citizen journalism, si entra in un territorio che, in una società civile e democratica, concerne la libertà primaria di informazione e pensiero. Attenendosi ai comportamenti cui si adeguano tutti i giornalisti professionisti, si può tranquillamente esprimere il proprio pensiero e diffondere informazioni. In fondo, considerando che “solo” di giornalismo fumettistico stiamo parlando, basta dire sempre e solo la verità, non insultare mai nessuno in alcun modo, giustificare con i fatti le proprie educate critiche, non far del male alle persone.
Quanto alla vexata questio del “diritto di autore”, va ricordato che questo è un diritto che ha anche dei limiti (evidenziati dal buon senso dei legislatori) e non deve prevaricare il diritto di informazione e di pensiero (che non è riservato ai giornalisti iscritti all’Ordine, ma appartiene a ogni cittadino). Ovvio che quello dell’autore (che poi spesso è anche dell’editore, ma questa è un’altra storia) non è un diritto da calpestare come niente fosse. Bisogna quindi conoscerlo bene, per sapere cosa si può fare e cosa no.
Per esempio, non si deve sfruttare l’opera altrui per guadagnarci sopra a sbafo. Ma esiste il diritto di citazione, nel nostro ordinamento, analogamente al concetto di “fair use” statunitense, che consente, a chiunque voglia fare informazione e critica (e non solo), di estrarre qualcosa dall’opera (in misura contenuta) per i propri lettori (e spettatori).
Sei obbligato per legge a segnalare ogni volta a tutti i titolari dei diritti (non c’è solo l’autore, spesso) che stai usando una singola vignetta di un fumetto di 200 pagine? O che stai sfogliando un giornalino di tua proprietà per farlo intravedere via web? E cosa fare quando la tua citazione riguarda un disegno a matita fatto a una fiera del fumetto da un disegnatore bonelliano che stavolta ha rappresentato Paperino e Paperina?… Gulp e Sbaraquack!

Di solito dovrebbe bastare il buon senso a dare la risposta, anche se è vero che ci sono persone piuttosto permalose (ed egocentriche) che vorrebbero scattasse un contatore magico ogni volta che anche solo si pensa a loro. Siccome, dunque, il buon senso a volte non basta, è sufficiente la consulenza legale di cui sopra (necessaria IMHO, quando non si fa informazione gratuita) a tranquillizzare il cittadino giornalista. E a scoprire che… si può fare!

Ah, il vlog francese citato (Funenbulles), eccolo qui:

«
Prev
1
/
3
Next
»

E se vuoi segnalare altri vlog fumettistici degni di nota… scrivi.
Nel frattempo… divertiti! E condividi.


Con l’occasione ti ricordo lo spazio You Tube dove trovi tutti i video legati ad afNews (ci sono anche tutti quelli che erano nel precedente spazio afNews – non ho più tempo per gestirne due…):

«
Prev
1
/
26
Next
»


from WordPress http://ift.tt/2a6W9jC
via IFTTT

Anche per Martin Mystère, la Collezione Storica a Colori

Anche per Martin Mystère, la Collezione Storica a Colori

Come già per Tex, per Zagor e per Dylan Dog, anche il Detective dell’Impossibile avrà la sua Collezione Storica a Colori: la ristampa dei primi albi della saga di Martin Mystère riproposta in technicolor in abbinamento a Repubblica ed Espresso. Per ora, sono previsti…

Leggi il resto su: Anche per Martin Mystère, la Collezione Storica a Colori • Sbam! Comics



from WordPress http://ift.tt/2a6Jjlc
via IFTTT

lunedì 18 luglio 2016

Ecco le tessere speciali per il Tram di Tintin!

Ecco le tessere speciali per il Tram di Tintin!

Poco fa ti ho fatto vedere il Tram di Tintin (click qui). Ma non vorrai mica salirci senza biglietto? Oh, no, anzi. Tu, se sei un collezionista, vuoi assolutamente avere tutte e cinque le tessere speciali emesse per l’occasione. Manco a dirlo, danno diritto a uno sconto per l’ingresso al Museo Hergé. Dal 25 luglio 2016: click qui.



from WordPress http://ift.tt/2a2zNhz
via IFTTT

Star Trek: Paramount pensa al 4

Star Trek: Paramount pensa al 4

In the next installment, Chris Pine’s Captain Kirk will cross paths with a man he never had a chance to meet but whose legacy has haunted him since the day he was born: his father…

Leggi il resto su: Paramount Plans Fourth ‘Star Trek’ Film In New Series – Hollywood Reporter

Traduzione.



from WordPress http://ift.tt/29VcPIm
via IFTTT

Cartoon Club 2016, 100mila presenze! Premio Fossati a Blake e Mortimer di Sani

Cartoon Club 2016, 100mila presenze! Premio Fossati a Blake e Mortimer di Sani

Rimini, 18 luglio 2016 – Cartoon Club chiude una 32a edizione memorabile. Fra ospiti illustri, eventi, proiezioni, esposizioni, premi, mostra mercato e convention dei cosplayer, il Festival internazionale del cinema d’animazione, del fumetto e dei games tenutosi a Rimini dal 9 al 17 luglio ha raggiunto l’obiettivo delle 100mila presenze in piazzale Fellini. Due padiglioni in più rispetto alla scorsa edizione per Riminicomix, ogni giorno affollata di appassionati e collezionisti; tutto esaurito nei concerti di venerdì, sabato e domenica scorsi, con oltre 5000 persone ad ascoltare Giorgio Vanni e le più amate sigle dei cartoni animati; 250 proiezioni di film e cortometraggi in concorso da tutto il mondo; 7 concerti; 20 incontri, partecipatissimi dal primo all’ultimo; appuntamenti con personaggi di fama come Maurizio Nichetti, Enrico Beruschi, il regista Michel Fuzellier, l’autore di culto Leo Ortolani, lo sceneggiatore Alfredo Castelli, la youtuber Jade The Lost, la Idol giapponese Utau Yume e tanti altri (un centinaio gli autori ospiti) mostrano la consacrazione di Cartoon Club tra le manifestazioni italiane più importanti del settore.

Grande la soddisfazione degli organizzatori. “Cartoon Club si conferma un Festival che è anche una festa, una manifestazione bella e pulita, che sa coniugare gli aspetti culturali e spettacolari in contenuti di qualità – sottolinea Sabrina Zanetti, direttore artistico dell’evento -. Abbiamo raggiunto le 100mila presenze che ci eravamo prefissati, e non c’è stato alcun problema di ordine pubblico. E’ doveroso ringraziare tutti coloro che con passione, professionalità e dedizione hanno contribuito al successo di questa 32a edizione”. Il festival si conferma l’appuntamento estivo più importante in Italia del settore, garantendo a Rimini una visibilità rilevante anche all’estero (la Cosplay convention ha registrato anche la partecipazione di un nutrito gruppo di cosplayer russe). Oltre all’aspetto culturale e spettacolare, Cartoon Club muove un indotto notevole sul territorio, sul versante alberghiero e della ristorazione. E il 90% dei partner tecnici del Festival è riminese o del territorio provinciale.

Come da tradizione, Cartoon Club 2016 ha conferito una serie di premi ad opere di animazione e fumetti. Per il Premio Cartoon Kids, dedicato ai corti animati, al teatro Novelli di Rimini si sono riuniti circa 300 bambini e ragazzi tra i 6 e i 13 anni, formando la giuria più giovane e più numerosa di Italia, che con serietà e professionalità pari a quella dei loro colleghi adulti hanno decretato vincitore il film “Canned”, realizzato da Ivan Joy, Tanya Zaman, Nathaniel Hatton studenti del Ringling College of Art and Design (USA). Menzioni speciali a “Invisible” e “Rupee Run”.

Le giurie internazionali hanno assegnato il VI Premio Cartoon Club a “Castillo y el armado” di Pedro Harres per l’efficacia grafica e il contesto narrativo generale, supportato da idee visive di particolare efficacia. Menzione speciale a “Perched” di Liam Harris, segnalato dalla giuria per la simpatia dell’insieme e la gradevolezza del racconto, costruita su un’animazione coinvolgente e ben realizzata.

Il XX Premio Signor Rossi, dedicato a film d’animazione realizzati dagli studenti delle Scuole di Cinema d’Animazione Internazionali, è andato a “Arzena Velenifera” di Ludovica Ottaviani, Anna Sireci e Maria Testa del Centro Sperimentale di Cinematografia Piemonte, Dip.to Animazione (National Film School) per la qualità del soggetto, l’originalità del tratto, la fluidità dell’insieme e l’ottima sincronizzazione tra musica ed immagini. Al Ringling College of Art and Design (Usa) è stato assegnato il riconoscimento per per l’alto livello qualitativo e tecnico.

Il VII Premio Cartoon Junior è andato a “The big headed boy” di Nelson Fernandes per la compattezza di narrazione, grafica ed animazione dimostrata nel raccontare una sensibile vicenda di accettazione della propria diversità.

I riconoscimenti dedicati ai fumetti hanno visto il conferimento del Premio Fede a Strisce 2016 a Maurilio Tavormina, “Il saio del santo” (pubblicato su Il Messaggero dei Ragazzi), corposa opera che racconta San Francesco attraverso un punto di vista inedito, quello del nipote Piccardo e dei suoi amici, ragazzi nell’Assisi del XIII secolo. Un racconto intelligente avvincente rispettoso della storia del Santo e di gradevole lettura. Menzione speciale della giuria a Paolo Cossi, “Santiago” (Piccolo Missionario), che tratta con levità e ironia il tema del pellegrinaggio religioso.

Il Premio Franco Fossati 2016 è stato conferito a Andrea Sani, “Blake e Mortimer.  Il realismo fantastico della linea chiara” (Alessandro Editore), per aver raccontato in maniera discorsiva, quasi fosse un romanzo ma al contempo con grande perizia e documentazione, la vicenda di Edgar P. Jacobs, uno dei più grandi autori di fumetto di tutti i tempi, e della sua serie più importante, un caposaldo del fumetto fantastico e di avventura, capace di influenzare – per l’abilità degli intrecci e la perizia dei disegni – autori e personaggi dei decenni seguenti. Menzione speciale a Piero Zanotto, “Fumetto a Nordest” (Supernova), opera che rispecchia l’infaticabile opera di critica, storia del fumetto e divulgazione mai banale di un professionista come Piero Zanotto, scomparso solo pochi mesi fa. Nella speranza che non venga dimenticato il prezioso lavoro di una vita che meriterebbe anche la collocazione in una istituzione.



from WordPress http://ift.tt/29GRBz3
via IFTTT

Il tram di Tintin!

Il tram di Tintin!

Sarà mica a Bruxelles?… Pubblicato il 18 lug 2016. STIB and MOULINSART on rails! Exclusive Tintin MOBIB cards…



from WordPress http://ift.tt/2a1UmdW
via IFTTT

Alti Valori Grillini

SatiRebus Psico-Salviniano

The Reporters episodio 3, Mathias & Anna weekly page

The Reporters episodio 3, Mathias & Anna weekly page

the Reporters new episode #3

Leggi la storia su: Outis Fumetti the Reporters new episode #3

Mathias & Anna weekly page. Adventure in Venice.

Leggi la storia su: Outis Fumetti Mathias & Anna weekly page



from WordPress http://ift.tt/29GaDFS
via IFTTT

Florence Cestac

Florence Cestac

18 July 1949, France)   Florence Cestac did artistic studies in both Rouen and Paris. She co-founded Bonbel, an artist collective in Rouen, and worked for the press group Filipacchi. With Etienne Robial and Denis Ozanne, she opened the bookstore Futuropolis in 1972, and participated two years later in founding the publishing company with the same name. In the same period, she created the comic character ‘Harry Mickson’, who became Futuropolis’ emblem…

Leggi il resto su: Florence Cestac | Lambiek Comiclopedia



from WordPress http://ift.tt/29UerCi
via IFTTT

Anteprima Disney Italia: in arrivo…

Anteprima Disney Italia: in arrivo…

La parodia di Star Trek coi Topi prosegue e ne viene annunciata la prossima confezione in volume unico, Star Top, nella Definitive Collection. E la Direttrice segnala la chicca: “… nei nuovi episodi fa la sua comparsa la regina dei Ci-Borg, Zenobiak, antica sovrana del pianeta Svalvolo ispirata alla mitica Zenobia del grandissimo Romano Scarpa…”. Intanto, nella Classic Edition, tocca alle storie di Rodolfo Cimino e nella Definitive Collection approdano Le Storie della Baia (“… In un tempo imprecisato di qualche secolo fa, in un mondo di pirati, corsari e marinai, si muoveva il coriaceo Moby Duck, in compagnia dello stralunato Paper Hoog, del gabbiano da guardia Trippa e a bordo della Carbonella XL, il miglior sloop della baia, sempre impegnati nella soluzione di qualche mistero o alla ricerca di incredibili tesori! In questo volume vengono raccolte le prime tre storie della serie, tutte scritte da Alberto Savini e disegnate da Silvio Camboni (Intrigo a Duckport), Stefano Turconi (L’oro dello Sparviero) e Marco Palazzi (Destinazione Baytown)…”). Per coloro cui piaceva The Wizards of Mickey c’è il cofanetto con 10 volumi. E ancora nuovi PK, altri Classici, I MIlgiori Anni 1971, Tesori International 1, 2 e 3, Uack presenta Paperopoli 1, 2, 3 e 4, X-Mickey, Topostorie e, nei MovieComics, Il Libro della Giungla, Il Re Leone e Zootropolis (Zootopia). Altri dettagli? Click qui.



from WordPress http://ift.tt/2a18t33
via IFTTT

Dan Cooper: Caduta libera

Dan Cooper: Caduta libera

Tratto dal nº 5 del 1º febbraio 1970 del Corriere dei Piccoli…

Leggi la storia su: Corrierino e Giornalino: Caduta libera



from WordPress http://ift.tt/29O30yp
via IFTTT

Vetrina BD 18 luglio 2016

Vetrina BD 18 luglio 2016

Uscite della settimana(I titoli in verde sono inediti in Italia)Costo totale delle novità della settimana: 30,17 euro. Fino a fine agosto, non potendo verificare puntualmente i contenuti per la chiusura delle edicole a turno, la vetrina può …

Leggi e vedi il resto su: Zona BéDé: Vetrina del 18 luglio 2016



from WordPress http://ift.tt/29O2uAo
via IFTTT

domenica 17 luglio 2016

Star Wars VIII: qualche notizia in più…

Star Wars VIII: qualche notizia in più…

Si è parlato molto durante la celebrazione di Star Wars. Per cui qualcosina in più la posso raccontare, anche se trovi tutto nei video della (ex) diretta dei tre giorni.

Oltre alla conferma, che ho già riportato, che l’8 comincia dove finisce il 7, è stato detto che dei film hanno ispirato l’episodio 8. Eccoli: 12 O’clock High, Bridge of the River Kwai, Three Outlaw Samurai e Gunga Din. Sì, proprio Gunga Din, il film di cui si vede la (finta) ripresa all’inizio del mitico e divertente film con Peter Sellers, Hollywood Party (The Party, che ti consiglio assolutamente di vedere). E… beh altre cosette che puoi trovare in sintesi facendo click qui.



from WordPress http://ift.tt/29G9nz1
via IFTTT

Confermato in diretta: Han Solo è Alden Ehrenreich, Star Wars VIII comincia dopo The Force Awakens

Confermato in diretta: Han Solo è Alden Ehrenreich, Star Wars VIII comincia dopo The Force Awakens

E non c’è molto altro da dire… A parte che sarà Han Solo da giovane, naturalmente. E che SW VIII sarà proprio la continuazione di The Force Awakens.



from WordPress http://ift.tt/2a1ltao
via IFTTT

Quino (Joaquin Salvador Lavado)

Quino (Joaquin Salvador Lavado)

17 July 1932, Argentina. Joaquín Salvador Lavado, who calls himself Quino, was born to Andalucian Spanish immigrants in the city of Mendoza, Argentina in 1932. In 1945, he enrolled at the School of Fine Arts in Mendoza, which he left four years later to become a graphic humorist and artist…

Leggi il resto su: Quino (Joaquin Salvador Lavado) | Lambiek Comiclopedia



from WordPress http://ift.tt/29NwaLv
via IFTTT

Il cane della Principessa Leia merita un ruolo in Star Wars!

Il cane della Principessa Leia merita un ruolo in Star Wars!

Questa scenetta, estratta dalla diretta della Star Wars Celebration, non puoi perdertela! Gary, il simpatico cagnolotto di Carrie Fisher (Principessa/Generale Leia) è troppo forte!

Ovviamente il video era nella  barra laterale di afNews (dove dovresti buttare un occhio spesso…).



from WordPress http://ift.tt/2a7PDbR
via IFTTT

Non Golpevole!

Video: Un’ora con Mark Hamill, Luke Skywalker!

Video: Un’ora con Mark Hamill, Luke Skywalker!

Nel caso te lo fossi perso nella barra laterale di afNews (dove dovresti andare a guardare ogni giorno, eh!, perché c’è sempre qualcosa che ti piace…), eccolo qui, l’attore che ha dato vita all’eroe della saga stellare. Simpatico, divertente ed evidentemente assai contento di avere tanti fan, in questo incontro col pubblico della Star Wars Celebration:

 



from WordPress http://ift.tt/2a0RXlf
via IFTTT

Hermann

Hermann

17 July 1938, Belgium. Hermann Huppen, who signs with solely his first name, is one of the most popular Belgian artists. He took evening art courses at the Saint-Gilles in Brussels, and started out working as an interior designer, participating in the Expo 58, among other projects. He also worked in Montreal and New York for a short period. It was his brother-in-law Philippe Vandooren (the future editor-in-chief of Spirou) who introduced him to the field of comics…

Leggi il resto su: Hermann | Lambiek Comiclopedia



from WordPress http://ift.tt/29ZIAPR
via IFTTT